News Dettagli su Monolith, il nuovo fumetto Bonelli di Recchioni, Uzzeo e LRNZ

Dettagli su Monolith, il nuovo fumetto Bonelli di Recchioni, Uzzeo e LRNZ

Martedì scorso, in occasione di una nostra intervista per la rubrica #tavolidadisegno, LRNZ ha rivelato di essere al lavoro in compagnia di Roberto Recchioni e Mauro Uzzeo su un nuovo fumetto per Sergio Bonelli Editore, dal titolo Monolith. Vista l’inedita collaborazione, che prevede il debutto bonelliano di LRNZ, e si inserisce in una nuova linea (di cui non sono ancora noti i dettagli) di graphic novel a colori da parte dell’editore milanese, abbiamo voluto tornare sull’argomento. E abbiamo chiesto ai due sceneggiatori di anticiparci qualche dettaglio sul progetto.

Monolith-Carnevale
Disegno di Massimo Carnevale

Monolith è la storia dell’automobile più sicura del mondo” dice Recchioni, “di una madre non molto responsabile, di un bambino troppo piccolo per avere colpa, di una strada in mezzo al nulla. E di un incidente. Il soggetto nasce alcuni anni fa per un possibile sviluppo cinematografico. All’epoca, erano stati chiamati vari artisti a svilupparne i concetti visivi, tra cui Massimo Carnevale, Werther Dell’Edera e Federico Rossi Edrighi.”

DellEdera
Disegno di Werther Dell’Edera

Riguardo al film, continua Recchioni: “Il progetto filmico vive ancora, ma il cinema è così: quello che oggi sembra in procinto di partire, poi non parte mai e subisce continui rimaneggiamenti. ” Aggiunge Mauro Uzzeo: “Monolith è un progetto particolare che si svolge per la maggior parte in un’unica unità di luogo. Una sorta di Duel, statico, che al cinema troverebbe il suo reale compimento grazie a strumenti come la colonna sonora, il montaggio serrato, la bellezza degli ambienti. Con Roberto parliamo del progetto cinematografico di Monolith da anni, e abbiamo incontrato diversi produttori e registi davvero interessati a portarlo in sala, ma appunto, le vie del cinema sono spesso tortuose e i progetti rimbalzano su tante scrivanie prima di trovare un’effettiva realizzazione.”

carnevale_monolith_bonelli
Disegno di Massimo Carnevale

Sulla lavorazione, Recchioni spiega: “per rimanere fedele alla purezza e all’essenzialità dell’idea iniziale, ho deciso di farne un fumetto e ho coinvolto Mauro Uzzeo nella fase di stesura della sceneggiatura e LRNZ per il disegno.” Per Mauro Uzzeo: “la voglia di raccontare questa storia è davvero forte, per questo abbiamo iniziato a darle una vita fumettistica. Per il fumetto la nostra arma affatto segreta è LRNZ, l’unico uomo che riuscirebbe a infondere dinamismo a una tazzina di caffè vuota. L’unico uomo che non si preoccupa soltanto di disegnare l’auto che ci serve, ma che la progetta come se potesse essere effettivamente costruita domani. E siamo sicuri che il fomento con cui noi scriviamo le sequenze pensandole per i suoi disegni, sarà ricambiato da tavole che faranno letteralmente esplodere gli occhi al lettore.”

Disegno di Federico Rossi Edrighi
Disegno di Federico Rossi Edrighi

I particolari sulla lavorazione del fumetto sono ancora incerti. Recchioni li descrive così: “Sarà una storia interamente a colori. Dipinta. E sarà edita da Sergio Bonelli Editore. La data di uscita è da stabilirsi.”

Disegno di Massimo Carnevale
Disegno di Massimo Carnevale

*Le immagini nell’articolo sono visualizzazioni legate allo sviluppo cinematografico di Giacomo Cimini.

Seguici sui social

53,878FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,172FollowerSegui

Ultimi articoli

Il trailer della serie “Ghost in The Shell: SAC_2045” di Netflix

Netflix ha diffuso il trailer di Ghost in The Shell: SAC_2045, la nuova serie animata basata sul manga Ghost in the Shell di Masamune Shirow.
raymond pettibon

Raymond Pettibon, tra arte e fumetto

Dalle fanzine punk alle pareti del MoMA, come Raymond Pettibon ha conquistato l'arte contemporanea passando attraverso il fumetto.

“Diario di Hanako”, la tragedia dell’Olocausto e il sogno di una riconciliazione

"Diario di Hanako" di Machiko Kyō è ambientato in un passato alternativo dove forze estremiste replicano l'Olocausto nei confronti dei giapponesi.