Tom Gauld, il reinventore della striscia

Non ce lo si aspettava, ma alla fine Tom Gauld, uno dei fumettisti più pop e originali del momento, verrà pubblicato in Italia da ISBN Edizioni. Il libro, in uscita domani, raccoglie le strisce disegnate dall’autore britannico sulle pagine del quotidiano britannico The Guardian.

Gauld

Da oltre otto anni, ogni settimana, Gauld produce una striscia per l’inserto Saturday Review del Guardian, il quotidiano più importante d’Inghilterra. Alcuni di questi fumetti sono anche apparsi sul prestigioso magazine americano Believer. Siete solo invidiosi del mio zaino a razzo ne seleziona e raccoglie i migliori, mostrandoci tutto l’acume, l’humur inglese e lo stile distinto del disegnatore, che si afferma come uno dei migliori interpreti del formato striscia degli ultimi anni.

Il suo segno minimale, unito al buon gusto per il design e alla sua capacità di analisi dei rapporti fra letteratura e lettori, autori ed editori, conferisce al fumetto sui giornali un nuovo scopo. Gauld usa la striscia per far riflettere, in costante equilibrio fra fantasia e realtà, sui temi sociali e storici più attuali. Nell’opera ricorrono robot, letteratura vittoriana, astronauti e una buona dose di surrealismo. Semplice e conciso, educativo, ironico e pessimista, il fumetto di Gauld rappresenta esattamente quello che ogni striscia, oggigiorno, dovrebbe essere. In anteprima, vi presentiamo 8 pagine del libro.

gauld 3

Tom Gauld è un illustratore e fumettista scozzese che attualmente vive a Londra. Attivo sin dai primi anni del 2000, lavora regolarmente per il Guardian e Il New York Times, per i quali realizza rispettivamente strisce e illustrazioni. Alla fine dello scorso anno comincia anche a disegnare copertine per il New Yorker. Il suo fumetto più recente, Goliath (Drawn & Quarterly, 2012), pubblicato anche in Francia e Giappone, è stato nominato alla scorsa edizione degli Einser Award nella categoria Best Graphic Album.