Webcomics A Redtail's Dream: un'avventura magica nelle foreste finlandesi

A Redtail’s Dream: un’avventura magica nelle foreste finlandesi

Che fare mentre si frequenta l’università e al contempo si lavora al proprio “grande progetto”, ovvero un fumetto dalla complessa e futuribile ambientazione? Minna Sundberg, giovane autrice svedese-finlandese, decide che magari è saggio farsi le ossa su di un progetto meno ambizioso e meno emotivamente importante per lei.
Il risultato supera ogni aspettativa ci si possa esser fatti a partire da queste modeste premesse.

aRedtailsDream_01

A Redtail’s Dream è un romanzo a fumetti in forma di webcomic che unisce avventura, folklore nordico e un certo dry humour. Protagonisti sono un ragazzo e il suo cane, impegnati a liberare gli abitanti del loro villaggio intrappolati nel sogno magico di uno spirito animale.

Pubblicato nel corso di due anni al ritmo serrato di cinque/sei uscite alla settimana, A Redtail’s Dream è una storia completa di più di cinquecento pagine, articolata in otto capitoli più un prologo, disponibile sia in inglese che in finlandese.
Valido per un pubblico adulto, il fumetto è sicuramente consigliabile anche per bambini non piccolissimi e adolescenti, sopratutto per il modo in cui sono rappresentati gli animali e per come sono trattate le tematiche dell’amicizia, della morte e dei rapporti di potere.

Nonostante ci siano incertezze nella gestione di alcuni dialoghi e scene d’azione, e sebbene sia evidente un affinamento delle qualità dell’autrice in corso d’opera, la narrazione e i disegni sono buoni sin dall’inizio, lo stile e il tono sono perlopiù omogenei e l’insieme risulta piuttosto coerente e ben strutturato, oltre che coinvolgente e molto godibile.

aRedtailsDream_02

La storia comincia con Hannu, un ragazzo poco socievole, che evita una festa in paese andando a passare la serata nel bosco insieme a Ville, il suo cane. Al risveglio i due si rendono conto di trovarsi in un sogno, perché parlano la stessa lingua. Dopo un primo momento di sorpresa, prendono a chiacchierare con una naturalezza tipica tanto delle situazioni oniriche che delle amicizie profonde.

Ma come mai cane e ragazzo si trovano in questa situazione? Un giovane spirito-volpe, imbranato e cattivello (la “coda rossa” del titolo), ha mandato per errore l’intero villaggio fuori dalla realtà, per poi racchiudere in un sogno le anime dei mortali coinvolti, nel tentativo di porre rimedio senza farsi scoprire (e punire) dai grandi. Agli outsider Hannu e Ville viene appioppata l’incombenza di rimettere i compaesani al loro posto, risparmiando a tutti un precoce arrivo a Tuonela, la terra dei morti.

aRedtailsDream_03

In ogni capitolo incontriamo un gruppo di abitanti del villaggio raccolti intorno a quello che considerano il loro capo, che seguiranno quando questi deciderà di tornare a casa: docenti e alunni con la direttrice della scuola, fornai con il proprietario della panetteria, prete e fedeli con la custode del cimitero… Ovviamente la risoluzione è tutt’altro che automatica: ogni volta i due protagonisti dovranno creare la condizione adatta risolvendo un qualche problema, in stile quest magica.

Ogni leader è di volta in volta accompagnato da un diverso spirito animale, che determina la forma che Ville avrà in quella particolare avventura: foca, alce, lepre… Sebbene la sua psicologia rimanga sempre quella di un cane, e con essa alcuni comportamenti tipici, sarà ogni volta fondamentale alla risoluzione della quest che Ville sfrutti le caratteristiche della specie che incarna.

aRedtailsDream_04

Sono sopratutto l’amicizia e la collaborazione tra i due amici a fare da il motore della storia. Laddove Ville dimostra una devozione tutta canina al suo umano, Hannu risulta altrettanto legato, nonostante le sue tendenze ad evitare l’interazione con il resto del mondo. Il loro rapporto di affetto, conoscenza e sostegno reciproco, messo alla prova e rafforzato tanto dalle avventure quanto dal continuo dialogo, è uno degli aspetti meglio riusciti del fumetto.

Un altro tema molto presente in A Redtail’s Dream è la morte, sia per l’incertezza della situazione generale che per la rischiosità di alcune delle prove che i protagonisti si trovano ad affrontare. Particolarmente interessanti sono anche le questioni poste sull’uccisione e i rapporti di potere tra specie diverse, e tra mortali e immortali.

aRedtailsDream_05

La storia è ambientata nei boschi della Finlandia. Neve, alberi, laghi e montagna sono splendidi, indifferenti antagonisti: Hannu e Ville si trovano continuamente alle prese con il freddo intenso, problemi di orientamento, lunghi e difficoltosi cammini, condizioni metereologiche avverse. L’ambiente, la stagione, il momento del giorno che caratterizzano ciascun capitolo determinano anche il suo tema cromatico, spesso giocato su intensi contrasti di caldo e freddo.

Laddove lo stile della figura umana di Minna Sundberg deve molto ai manga, il modo in cui viene amorevolmente dipinta la natura si ricollega di più alla tradizione della pittura scandinava. Agli animali viene dedicata altrettanta attenzione, con antropomorfizzazioni limitate ad espressioni e gesti funzionali alla narrazione, e anatomie corrette e riconoscibili, tranne ovviamente nel caso delle varie chimere tra cane e ad altre specie.

A caratterizzare ulteriormente A Redtail’s dream è la presenza di numerosi elementi presi dal folklore finlandese, dal Kalevala e dai dipinti di Akseli Gallen-Kallela, riassemblati dall’autrice secondo la sua sensibilità e con un occhio amichevole al lettore internazionale.

aRedtailsDream_06

A Redtail’s dream ha guadagnato alla sua autrice una nutrita schiera di appassionati da tutto il mondo, che hanno reso un grande successo la campagna di crowdfunding su Indiegogo per la stampa dell’opera in volume cartonato. Al momento i libri sono stati spediti a tutti i sostenitori e i rimanenti sono disponibili per chiunque altro volesse acquistarli.

Nel frattempo Minna Sundberg ha dato inizio alla pubblicazione, sempre in forma di webcomic, del suo progetto seguente, Stand Still. Stay Silent, un’avventura condita con “un po’ di umorismo, un po’ di horror e tanta amicizia”.

 

Link correlati:

Seguici sui social

53,898FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,183FollowerSegui

Ultimi articoli

marcia autori angouleme

Ci sarà uno sciopero dei fumettisti durante il Festival d’Angoulême 2020

In occasione del Festival d'Angoulême, gli autori francesi di fumetto hanno annunciato uno sciopero per sottolineare il loro malcontento.
project art cred

Quando 40 disegnatori interpretano la stessa sceneggiatura

Project Art Cred ha visto 40 autori diversi interpretare una sceneggiatura di Kieron Gillen per un fumetto di una sola pagina.
new kid John Newbery

Il primo fumetto a ricevere la medaglia John Newbery

New Kid di Jerry Craft ha ricevuto la medaglia John Newbery, uno dei più prestigiosi premi letterari statunitensi dedicati ai libri per ragazzi.