Noè, il Diluvio Universale secondo Aronofsky

Esce oggi nelle sale italiane Noah, il nuovo film di Darren Aronofsky, già autore di The wrestler e Il cigno nero. La pellicola è basata su un fumetto scritto dallo stesso regista con l’aiuto di Ari Handel e disegnato da Niko Henrichon, illustratore e fumettista canadese, conosciuto per il graphic novel Pride of Baghdad (Vertigo, 2006) sceneggiato da Brian K. Vaughan. Dopo essere stato realizzato in lingua francese nell’ottobre 2011 col titolo Noé: Pour la cruauté des hommes, il regista stringe un accordo con Paramount Pictures e New Regency Pictures per produrne il film.

La storia è ispirata al racconto biblico dell’arca di Noè. Il progetto era già nella testa di Aronofsky dal 2007, quando dichiarò in un’intervista che il personaggio di Noè lo aveva affascinato da sempre, definendolo: “un complicato personaggio dark, con l’animo del sopravvissuto dopo il diluvio universale. Nella pellicola il personaggio di Noè è interpretato da Russell Crowe. Il cast comprende, fra gli altri, Jennifer Connelly, Emma Watson, e Anthony Hopkins.

Panini Comics, l’editore italiano del fumetto, ha deciso di pubblicarlo in due volumi, il primo è già in libreria, il secondo esce oggi e qui potete leggerne un’anteprima.

noe-noah-aronofsky-panini-crowe