Focus XIII in 13 vignette

XIII in 13 vignette

Un thriller funziona se riesce a stupire e coinvolgere il pubblico con colpi di scena, sparatorie, inseguimenti, voltafaccia, doppi e tripli giochi. Un buon film deve tenere lo spettatore attaccato alla poltrona per due-tre ore, un videogame avvince un po’ più di tempo, un romanzo per qualche giorno. Jean Van Hamme e William Vance hanno imbrigliato i loro lettori per ben 30 anni in una trama fittissima di fili narrativi che si intrecciano per dare vita a una delle serie a fumetti di maggior successo di sempre: XIII.

xiii mondadori comics

La serie è ispirata al libro “The Bourne identity – Un nome senza volto” di Robert Ludlum, da cui sono tratti i celebri film con Matt Damon, ma Van Hamme se ne distacca presto per creare una trama completamente originale, che mette in scena complotti, assassinii di presidenti, tesori nascosti, mafiosi, spie, militari e killer.

Il primo numero, “Il giorno del sole nero”, datato settembre 1984 si apre con il ritrovamento sulla spiaggia di un uomo senza memoria, braccato da ignoti assassini. Al termine dell’albo sembra aver scoperto la sua identità, per vederla poi smentita in seguito più e più volte. Solo al termine del diciannovesimo volume, l’uomo chiamato XIII per il tatuaggio che porta sulla spalla saprà con certezza chi è davvero.

La serie era stata concepita per la pubblicazione sulla rivista “Cobra”, che però non vide mai la luce. Dargaud decise di rischiare e pubblicò “Il giorno del sole nero” direttamente in volume. La scommessa fu vinta: con decine di migliaia di copie vendute e un successo crescente numero dopo numero, XIII divenne uno dei best seller del fumetto europeo, tanto da ispirare un famoso videogioco e una serie televisiva.

Dei diciannove albi che compongono la prima serie di XIII, diciotto sono disegnati da William Vance, classe 1935, veterano del fumetto di avventura e spionaggio, grazie a personaggi come Bob Morane e Bruno Brazil. Il numero 18 vede invece il contributo di un altro dei grandi del fumetto francese: Jean Giraud, in arte Moebius. Nel 2011 il personaggio è stato ripreso da un nuovo team composto da Yves Sente e Youri Jigounov, che hanno all’attivo già tre volumi.

Per chi si è perso durante la storia, smarritosi tra i numerosi colpi di scena e i diversi nomi che assume XIII, abbiamo selezionato 13 immagini che riassumono i momenti principali della trama.

Seguici sui social

53,754FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,128FollowerSegui

Ultimi articoli

Sunday Page: Fabio Visintin su Corto Maltese

Per la rubrica Sunday Page, questa settimana ospitiamo il fumettista Fabio Visintin, che discute una tavola di Corto Maltese.

Toshio Saeki: tradizione e perversione [NSFW]

Toshio Saeki è stato un artista giapponese che ha creato lavori contraddistinti da un erotismo estremamente perverso e deviato.
sergio toppi nencetti

Tutte le illustrazioni di Sergio Toppi in 2 volumi giganti

In 60 anni di carriera Sergio Toppi ha realizzato migliaia di illustrazioni. Angelo Nencetti le ha collezionate tutte e ora le ha raccolte in due volumi.