“Ha salvato più vite Bowie di Batman”: The Wicked + The Divine, nuova serie Image

The Wicked + The Divine è una delle più recenti e chiacchierate serie prodotte dall’editore americano Image Comics. Nel fumetto, ogni novant’anni dodici divinità si incarnano in esseri umani che diventano famosi e adorati dalle masse. Nel giro di due anni, però, sono destinati a morire. Nella loro ultima reincarnazione, questi dèi prendono a vestire i panni di celebrità della musica, come David Bowie o Kanye West.

Di seguito un’anteprima del primo numero:

I creatori della serie, Kieron Gillen e Jamie McKelvie, hanno affermato in un’intervista concessa a Pitchfork – celebre webmagazine di critica musicale – che The Wicked + The Divine «contiene 40 anni di cultura pop», spiegando come il fumetto e la musica si assomiglino, essendo «due medium basati su espressioni molto brevi dotate di coerenza estetica e intellettuale». I due si oppongono alla cultura del fumetto supereroistico ritenendola troppo autoreferenziale, perché «se il fumetto fa parte della cultura pop, allora deve anche rispecchiarla».

Gli autori, infatti, non si dicono affatto influenzati dal classico fumetto supereroistico americano, per loro non più al passo dei tempi. Per Gillen i veri supereroi sono le star della musica: «David Bowie mi ha salvato la vita» dice, «David Bowie ha salvato più vite di Batman!».

The Wicked + The Divine ha già anche una playlist su Spotify, pensata dagli autori stessi per essere ascoltata durante la lettura del fumetto e ottenere il giusto “sound” per la loro opera.