Com’è fatto il Multiverso DC Comics (secondo Grant Morrison)

di Luca Parri

Il 22 agosto 2014, in America, è stato pubblicato da DC Comics il primo numero di Multiversity, nuova saga scritta da Grant Morrison. Con questa storia lo sceneggiatore scozzese si propone di raccontare e mettere ordine nel Multiverso DC.

Il Multiverso è un’insieme di universi coesistenti e alternativi, spesso denominati dimensioni parallele, in cui i personaggi della DC Comics vivono le loro avventure. Con oltre 50 anni di intrecci narrativi alle spalle, il Multiverso DC è diventato un concetto complesso da comprendere e affrontare; specie per chi si avvicina alle storie per la prima volta.

Leggi anche: che cos’è Multiversity (magnum opus di Grant Morrison)

Per aiutarci a capire come sia strutturato il Multiverso DC Comics, si possono prendere come riferimento alcune parole, personaggi, storie ed eventi chiave. Di seguito un glossario dei termini più importanti e conosciuti:

Termine

Spiegazione

Flash dei due mondi

Questa storia, pubblicata su The Flash #123 (1961), mostrava il Flash di allora, Barry Allen, incontrare il suo beniamino, il Flash della Golden Age Jay Garrick. È Il primo incontro tra due mondi del Multiverso DC. La storia narrata nell’albo rivelò che gli eroi della Golden e della Silver Age esistono contemporaneamente, separati da dimensioni differenti. Questo fu il punto di partenza per il concetto di “Multiverso DC” da cui furono create tutte le altre Terre successive.

Crisi

In seguito all’incontro dei due Flash, i rispettivi team, la Justice Leauge e la Justice Society, combatterono assieme una minaccia comune in storie chiamate “Crisi su Terra …”. Queste “Crisi” hanno condotto al ciclo Crisi sulle Terre Infinite. La saga racconta di eroi provenienti da innumerevoli mondi differenti chiamati a raccolta da un personaggio denominato Monitor per combattere l’Anti-Monitor, un essere che divora il multiverso. Ad approfondire il background di Crisi sulle Terre Infinite, che condensa tutte le terre in un unico universo narrativo escludendo le memorie di esse nel DC Universe, si susseguiranno negli anni i vari seguiti. In ordine cronologico di uscita, Crisi Infinita, 52 e Crisi Finale.

I Monitor

I Monitor sono una razza che vive all’esterno del Multiverso, osservandolo e proteggendolo. Ogni terra è assegnata a un Monitor, il quale prende molto seriamente il compito della protezione. Sembra che, inizialmente, Monitor fosse un singolo: entità senza volto contaminata da decine di storie accadute all’interno del Multiverso. La storia dei Monitor è trattata in maniera esaustiva nella saga Crisi Finale sceneggiata da Grant Morrison.

Nix Uotan

Probabilmente uno dei Monitor più importanti per Multiversity. Nix fu il Monitor di Terra-51 fino a quando non venne distrutta durante gli eventi narrati in Countdown. In realtà la distruzione della Terra venne orchestrata dal compagno Monitor Rox Ogama, ma fu comunque Nix a essere punito. Costretto all’esilio sulla Terra Nuova, venne obbligato a vivere come un umano. Nix, in seguito, ha ricordato la propria forma originale e ha assunto l’identità di “Judge Of All Evil”, un meccanismo difensivo del Multiverso. L’intervento di Nix è stato essenziale per la vittoria finale in Crisi Finale, vittoria che lo rende l’unico Monitor sopravvissuto, ancora una volta intrappolato sul pianeta Terra. L’origine del cognome del personaggio deriva da “Wotan”, il corrispettivo germanico della divinità norrena Odino.

Planetario dei mondi

Lo strumento per l’osservazione del Multiverso, così come lo vedono i Monitor, che osservano le Terre assegnate tramite il Planetario e, occasionalmente, intervengono entrandoci tramite veicoli nanotecnologici.

Bleed

Una misteriosa sostanza, simile al sangue, che separa i mondi nel Planetario. Originariamente coniato da Warren Ellis e Brian Hitch sulle pagine di Stormawatch, fungeva da “worm hole” per viaggiare velocemente da un punto a un altro. Dopo l’acquisizione da parte di DC Comics dell’Universo Wildstorm, il Bleed è stato interpretato come lo spazio di congiunzione tra i due universi. Da allora, è cresciuto fino a diventare lo spazio che separa ogni terra del Multiverso.

Source Wall

L’angolo opposto di qualunque cosa. Il punto più lontano che qualunque essere presente nell’Universo DC possa raggiungere. Mentre la mappa del Multiverso descrive il Source Wall come spazio intermedio tra la dimensione dei Monitor e il Planetario dei Mondi, molti personaggi hanno interagito con esso o con parti di esso. Ciò che si cela dietro il Source Wall è un mistero. E’ spesso descritto come uno spazio vuoto. E’ il luogo natale di una entità divina denonimata Presenza o L’Oltrevuoto. Morrison lo ha rappresentato attraverso una splash-page completamente bianca, sopra la quale le storie della DC vengono scritte e disegnate.

Speed Force

Una dimensione misteriosa che dona forza ai vari “velocisti” del Multiverso DC. E’ composta dall’energia nella sua forma più pura, cosa che permette ai velocisti di realizzare le loro fantastiche manovre.

Limbo

Un universo in miniatura all’interno del quale sono contenuti tutti i personaggi DC caduti nel dimenticaio o che hanno avuto una pubblicazione travagliata. Quando un personaggio cade nel Limbo, cessa di esistere.

Equazione della Vita e Equazione dell’Anti-Vita

Due equazioni opposte che regolano il funzionamento dei poteri e del libero arbitrio. L’equazione dell’anti-vita è spesso associata alla figura di Darkseid. Nonostante sia sfuggito più volte al suo volore, il dio malvagio è riuscito a ottenerne pieno controllo durante gli eventi di Crisi Finale, sottomettendo l’umanità. Recentemente la Lanterna Bianca Kyle Rayner ha stabilito un contatto con l’equazione della vita, qualcosa di non ancora esplorato e conosciuto.

Rocca dell’Eternità

Il luogo dove vive Shazam e dove sono relegati i sette peccati capitali.

Shift Ships

I veicoli che i Monitor utilizzano per viaggiare da una Terra all’altra attraverso il Planetario dei Mondi. Affianco alla mappa trovate elencata una serie di Shift Ships, le più significative.

Ma quali sono le intenzioni di Morrison? Come è strutturato secondo lui il Multiverso DC e cosa scopriremo dalla lettura di Multiversity?

Durante un incontro presso il Comic-Con di San Diego, Morrison ha presentato il progetto Multiversity con una mappa dettagliata:

MultiversityMap1
Cliccate per ingrandire e leggere

Qui si può vedere come il Multiverso DC sia composto da 52 Terre, delimitate dal Bleed e collegate tra di loro dal Planetario dei Mondi. Al centro della mappa, e quindi al centro delle rotte del Planetario, troviamo la Rocca dell’Eternità. Possiamo notare che una metà di quella che fu la casa di Shazam è chiara mentre l’altra è scura, il significato di ciò rimane attualmente sconosciuto ma ipoteticamente centrale per il funzionamento della storia di Morrison. In mezzo alle due parti della rocca troviamo la Casa degli Eroi, di cui non si hanno ancora dettagli concreti.

Oltre il Bleed ci sono le 8 Sfere degli Dei, dove trovano la loro collocazione, ad esempio, il Dream, il mondo di Morfeo, re dei sogni, o Apokolips, il regno di Darkseid. Le Sfere sono a loro volta racchiuse dalla Monitor Sphere, dove vivono i Monitor.

In un’altra mappa, diffusa da DC Comics qualche giorno dopo l’evento di San Diego, si possono osservare da vicino le Terre:

Multiversity2

A un primo sguardo, la disposizione delle Terre nel Planetario sembra completamente casuale. Ci sono, però, alcuni dettagli che suggeriscono invece una logica nella loro disposizione: le orbite concentriche, così come la variazione di colore all’interno del Planetario, potrebbero essere alcuni degli indizi. Altri suggerimenti potrebbero essere nascosti dietro il numero stesso di ogni Terra o nella loro rappresentazione grafica, che fa intuire cosa caratterizza ognuna di esse.

Altro dettaglio interessante risiede nei sette pianeti contrassegnati da un punto interrogativo. L’amore per il simbolismo di Morrison potrebbe far nascondere in queste sette Terre diversi significati: ad esempio l’eptagramma rappresenta i giorni della settimana utilizzati da Dio nella Bibbia per creare il pianeta Terra e funge, in pratica, come una protezione contro il male.

E’ quindi possibile, a partire da indiscrezioni e lavori precedenti, stilare due liste utili a capire quali abitanti potremmo ritrovare in ciascuna Terra. Differenziando quelle sicure e conosciute da quelle probabili nate da indizi e congetture.

Le Terre conosciute:

Terra

Occupanti

Terra-0

L’attuale Universo DC che leggiamo dall’iniziativa editoriale The New 52. Se ci riferissimo al post-Crisi Infinita potremmo chiamarlo “Mondo Nuovo”.

Terra-2

Una volta era il mondo dove vivevano gli eroi della Golden Age. Attualmente il teatro della serie Terra 2. (Fonte: Terra 2)

Terra-3

Il mondo del Sindacato del Crimine. Al momento decimato dall’Anti-Monitor.

Terra-4

Il mondo di Pax Americana, all’interno del quale i personaggi della Charlton Comics sono visti sotto un’ottica simile a quella di Watchmen.

Terra-5

Una rivisitazione di Terra-S dove Shazam e la sua famiglia vivono seguendo lo stile pre-assorbimento in DC.

Terra-6

Terra in cui gli eroi DC vengono rivisitati seguendo gli stilemi tipici delle storie Marvel di Stan Lee.

Terra-8

Un’altra terra con influenze Marvel. In questa troviamo riferimenti ai Vendicatori conosciuti come “The Retailators”.

Terra-10

Conosciuta anche come Terra-X, un mondo nel quale la Germania nazista ha vinto la Seconda Guerra Mondiale e ha Superman dalla propria parte.

Terra-16

La Terra di The Just, un mondo dove i super-criminali non esistono più e i discendenti di Superman e Batman fondano il loro essere supereroi sul comportarsi come celebrità.

Terra-18

Basata sull’elseworld Justice Riders, questa terra è popolata dalla controparte in salsa western degli eroi del DCU.

Terra-20

Casa della “Secret Society Of Super Hereos”, un team di supereroi raccontati in chiave pulp.

Terra-23

Casa del “Presidente Superman” visto nel #7 di Crisi Finale e nel #9 di Action Comics (2011).

Terra-26

Casa di Captain Carrot e della sua Zoo Crew, un team di super-animali che replica la Justice League di Terra-0.

Terra-33

La versione moderna di Terra-Prime, il mondo che rompe la quarta parete rappresentando il pianeta sul quale viviamo.

Terra-40

Casa del team di criminali Villain Savage, in contrapposizione agli eroi di Terra-20.

Terra-43

Casa di un Batman vampiro e di una versione vampiresca della Justice League. Probabilmente una terra simile a quella vista in Batman/Dracula: Red Rain.

Terra-51

Come visto nella conclusione di Crisi Finale, questa Terra, una volta osservata e controllata da Nix Uotan, è ora popolata da diverse creazioni di Jack Kirby. (Fonte: Crisi FinaleNewsarama)

Le Terre possibili:

Terra

Occupanti potenziali

Terra-1

E’ probabile che gli occupanti di questa terra siano gli stessi descritti nella serie di graphic novel Terra-1.

Terra-9

Terra sul quale si sviluppa l’universo “Tangent”, che reinventa i personaggi DC in svariati modi differenti.

Terra-11

Terra in cui gli eroi del DCU hanno sessi invertiti.

Terra-12

Terra che replica lo stile delle serie animate di Bruce Timm e Paul Dini.

Terra-13

Terra che ospita i personaggi passati da DC a Vertigo durante gli anni ’90.

Terra-17

Un mondo colpito da un’apocalisse nucleare.

Terra-19

Il mondo di Gotham By Gaslight.

Terra-21

Simile al mondo visto nella miniserie DC: New Frontier, all’interno del quale gli eventi accadono in linea con le date di pubblicazione degli albi.

Terra-22

Simile al mondo visto nella miniserie Kingdom Come di Mark Waid e Alex Ross.

Terra-29

Questa terra ci fa pensare immediatamente a Bizzarro, per via della sua forma cubica.

Terra-30

L’iconica coppia “falce e martello” potrebbe collegarsi all’Elseworld Superman: Red Son di Mark Millar.

Terra-31

La terra del Batman di Frank Miller.

Terra-32

Un mondo dove Bruce Wayne diventa Lanterna Verde, simile alla storia Batman: In Darkest Night.

Terra-34

Ispirata all’Elseworld Wonder Woman: Amazzonia.

Terra-37

Ispirata all’Elseworld Batman: Thrillkiller.

Terra-44

Terra che ospita una versione robotica della Justice League.

Terra-50

La terra dell’universo Wildstorm. La sua esistenza, però, non è certa, data l’introduzione dei personaggi Wildstorm nell’universo DC canonico durante l’iniziativa “The New 52”.