Il murale di Zerocalcare a Rebibbia (e perché c’è disegnato un mammut)

Fra la sera del 2 e il giorno del 3 dicembre 2014, Zerocalcare ha dipinto un murale di 40 metri quadrati nei pressi dell’uscita della metropolitana di Rebibbia, quartiere di Roma dove risiede. L’evento è stato organizzato in collaborazione con l’ATAC e Più libri più liberi, la fiera della piccola e media editoria che viene inaugurata oggi nella zona EUR della capitale.

murale zerocalcare rebibbia

Il mammut raffigurato nell’illustrazione è un animale che Zerocalcare usa spesso nei suoi racconti quando parla di Rebibbia. All’origine di questa citazione ci sarebbero i reperti archeologici rinvenuti nell’area di Casal de’ Pazzi, dove negli anni Ottanta furono scoperte diverse zanne dell’antico animale. Per il fumettista romano, il mammut è un elemento d’orgoglio della comunità da contrapporre al famoso carcere.

Di seguito, il murale completato e il disegno originale su cui è basato.

murale zerocalcare rebibbia

 

murale zerocalcare rebibbia