Zerocalcare candidato al Premio Strega

Dopo Gipi nel 2014, il fumetto torna protagonista al Premio Strega con Zerocalcare. La candidatura di Dimentica il mio nome (Bao Publishing) al prestigioso premio letterario italiano è stata presentata da Igiaba Scego e Daria Bignardi.

Dimentica il mio nome, con le sue 80mila copie vendute, è uno dei bestseller dello scorso anno. Caterina Marietti, editore di BAO Publishing, ha commentato così la candidatura di Zerocalcare: «Fa piacere la presenza tra i candidati di quest’anno di un’altra storia a fumetti, dopo il libro di Gipi l’anno scorso, segno che la narrativa per immagini ha un posto sempre più consolidato nel discorso culturale del nostro Paese».

Leggi anche: nello studio di Zerocalcare

dimentica il mio nome_zerocalcare_cover

  • Marco Careddu

    Mi fa riflettere che due scrittrici abbiano presentato Zero per un premio letterario. Gipi mi aveva convinto per lo Strega grazie alle pagine della “lettera dal fronte ” cancellate e riscritte. Zero no, non credo faccia narrativa per immagini, fa fumetti, nel senso più alto del termine, e non basta descriverlo con altro nome per nobilitarlo. E’ nobile di suo. Il fumetto per me è una forma di sintesi che elimina tutta la parte descrittiva di una storia.” Il fragore è stato tremendo. Una sinfonia di cigolii, un coro di schianti, un’aria di esplosioni e, per finire, il sordo frusciare del metallo tra il fogliame. Poi il silenzio, tranne un suono: le note della sonata numero 3 per violoncello di Beethoven. ” in fumetto diventa una vignetta con onomatopee e un pentagramma disegnato a lato. In un film effetti speciali CGI , in un romanzo è la scrittura, e lo Strega premia la scrittura. Ci si inventi un bel premio per il fumetto, se già non esiste.

  • suriCate

    sono molto d’accordo. il fumetto ha bisogno di un premio mainstream tutto suo, tipo angouleme. non serve molto cercare di entrare allo strega che di per sè è già un premio in declino chi ha seguito la vicenda elena ferrante/saviano o le multiple polemiche legate agli ultimi anni sa cosa intendo. detto questo ogni vento di novità è benvunuto: forza calcà.

  • Tiberio Malaparte

    Scusa ma non condivido quanto esprimi. È come magnificare i geroglifici e svilire l’alfabeto. Il fumetto è un modo di comunicare che può essere anche eccellente ma non può reggere la quantità di informazioni che può comunicare la prosa (pensa ai “Quaderni dal carcere” o alla “Critica della ragion pura”) o la poesia.

  • Marco Careddu

    Malaparte, mi sa che diciamo la stessa cosa.

  • cuorenoir

    sto commento è frangi penis

  • Marco Careddu

    Nel senso di frantuma cazzo? Dio fragile.

  • Lorenzo Gandini

    C’è il Gran Guinigi di Lucca

  • Lorenzo Gandini

    Ok, giusto per smentirti: pensa Maus e vediamo se non è all’altezza dei “Quaderni dal carcere” dato che neanche Levi ha descritto così bene cos’è stato vivere nei campi di concentramento; oppure alla quantità enorme e densa di concettti che c’è in Watchmen (di cui la decostruzione del super-eroe è solo la più evidente e la meno rilevante), o della densità di concetti espressi nella collana a fumetti pubblicata da Cortina sulla relatività, l’evoluzione, la logica, la statistica, etc. oppure in Sandman.
    Poi, neanch’io condivido il fatto che un fumetto sia candidato al premio Strega, perché non è letteratura (sarebbe come candidare un film come miglior audiolibro), ma non è per niente inferiore a capacità comunicativa rispetto alla narrativa, anzi di per sé contiene molte più informazioni di questa in quanto opera di sintesi, ma letteratura (quindi anche giornalismo e saggistica, che non c’entrano con lo Strega, quindi non vedo che c’entri Kant a questo giro) non è paragonabile con il mondo del fumetto, così come la un quadro non c’entra nulla con una fotografia o una statua.

  • Lorenzo Gandini

    Concordo. Tra l’altro non premia tutta la scrittura, ma solo la narrativa.
    Comunque mi dovresti spiegare quale è la differenza tra narrativa per immagini e fumetti, perché a livello pratico o tecnico non ne trovo nessuna.

  • CrystaL

    il ragionamento non fa una grinza….sono perfettamente d’accordo.