Focus La striscia dei Peanuts mai ristampata in nessuna raccolta

La striscia dei Peanuts mai ristampata in nessuna raccolta

I Peanuts sono tra i fumetti più ristampati al mondo, in tantissime edizioni antologiche, tematiche e integrali. Ma tra tutti i volumi che potrete trovare mancherà sempre e comunque una striscia, risalente al 1958, pubblicata una volta sola e mai ristampata, né negli Stati Uniti né nel resto del mondo. Un caso più unico che raro, tanto che neanche la moglie di Schulz ne era a conoscenza. Almeno fino a qualche giorno fa, quando lo staff del WOW Spazio fumetto di Milano l’ha ritrovata durante l’organizzazione della mostra per i 65 anni dei Peanuts.

Sul numero del 22 luglio 1958 di Look, magazine statunitense di costume in edicola dal 1937 al 1971, veniva pubblicato un articolo intitolato A handful of “Peanuts” (Un pugno di “noccioline”). Il giornalista raccontava molto brevemente che Charles Schulz a 35 anni guadagnava 90mila dollari all’anno grazie alla sua striscia, diffusa all’epoca su 400 quotidiani, che l’autore si identificava con Charlie Brown e che, come lui, non sapeva far volare un aquilone. Le tre pagine erano occupate soprattutto dalle fotografie del fumettista con la famiglia, cifra stilistica del magazine che dava molto più spazio alle immagini che alle parole.

Leggi anche: Il film dei Peanuts è fedele alla filosofia di Charles Schulz?

look1
Collezione Fondazione Franco Fossati – Archivio Metropolis

 

Look2
Collezione Fondazione Franco Fossati – Archivio Metropolis

 

Look3
Collezione Fondazione Franco Fossati – Archivio Metropolis

In cima alla doppia pagina che apriva l’articolo c’era una striscia in cui comparivano quasi tutti i protagonisti dei Peanuts di quegli anni: Charlie Brown, Patty, Violet, Lucy e Linus. È questa la “striscia perduta” del fumetto di Charles Schulz, realizzata appositamente per la rivista e in seguito dimenticata.

StrisciaA

  • Vig. 1, Patty: Sei un caso disperato, Charlie Brown!
  • Vig. 3, Violet: Be’, qual è il tuo problema?
  • Vig. 4, Violet: Forse se ogni tanto sorridessi, Charlie Brown, piaceresti a qualcuno!
  • Vig. 6, Lucy: Be’, perché diavolo stai sogghignando?

StrisciaB

  • Vig. 7, Lucy: Se c’è qualcosa che non sopporto è la gente che sogghigna sempre!
  • Vig. 8, Lucy: Ghigno, ghigno, ghigno, ghigno! Misericordia!!

Leggendola, saltano subito all’occhio due cose. Innanzitutto il formato è strano per i Peanuts: undici vignette di dimensioni irregolari, mentre le strisce quotidiane erano composte normalmente da quattro vignette quadrate. Inoltre mancano all’appello due dei comprimari principali: Schroeder e Snoopy!

Il motivo di queste stranezze sarebbe rimasto un segreto di Schulz se l’originale della striscia non fosse stata venduta nel 2012 dalla casa d’aste Heritage. Scopriamo così che Schulz aveva disegnato un’unica tavola di grandi dimensioni su quattro strisce, più grande anche delle tavole per i supplementi domenicali dei quotidiani. Da questa tavola, amputata di sei vignette, sono state ricavate le due strisce pubblicate su Look.

La tavola originale di Schulz per Look, venduta da Heritage nel 2012 per 35.850 dollari
La tavola originale di Schulz per Look, venduta da Heritage nel 2012 per 35.850 dollari

Scopriamo così che nelle intenzioni originarie di Schulz sarebbero dovuti comparire quindi anche Snoopy e Schroeder, ma la loro parte fu tagliata probabilmente dalla redazione di Look.

Snoopy Schroeder

  • Vig. 1, Charlie Brown: Snoopy, immagino che tu sia l’unico amico che ho.
  • Vig. 2, Charlie Brown: Sei l’unico che davvero…

La “striscia perduta” dei Peanuts non brilla certo nella produzione di Schulz, priva com’è della sua solita poesia e filosofia. Merita comunque di essere riscoperta e proposta al pubblico, magari trovando posto nelle prossime ristampe integrali.


*Il numero di Look da cui sono tratte le immagini proviene dall’archivio della Fondazione Franco Fossati ed è esposto a WOW Spazio Fumetto fino al 10 gennaio 2016 all’interno della mostra Il fantastico mondo dei Peanuts.

Si ringrazia Luca Bertuzzi per il fondamentale contributo alle ricerche per l’articolo.

Seguici sui social

52,862FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,862FollowerSegui

Ultimi articoli

Leiji Matsumoto lucca comics 2018

Leiji Matsumoto ricoverato in ospedale a Torino, è in rianimazione

Leiji Matsumoto, noto per essere il creatore di Capitan Harlock, è stato ricoverato per un malore all'ospedale Molinette di Torino.
takei they called us enemy

I 5 migliori fumetti del 2019 secondo Publishers Weekly

Publishers Weekly ha stilato sul sito online la propria lista dei 5 migliori fumetti distribuiti negli Stati Uniti nel 2019.

I fumettisti italiani disegnano i cartoni animati del passato

Alcuni autori italiani di fumetto hanno partecipato a un progetto intitolato "This is Not Bim Bum Bam" che omaggia popolari cartoni animati del passato.