Crisma, una nuova rivista di fumetto indipendente italiano

Nasce di un nuovo importante progetto fumettistico italiano, molto interessante per la sua particolare modalità produttiva e per i nomi coinvolti. Parliamo di Crisma: una rivista annuale di fumetti con una tematica comune, il cui filo conduttore cambierà ad ogni edizione e verrà interpretato da diversi autrici e autori. La realizzazione è curata dallo studio creativo Lab. Aquattro e finanziata dal centro sociale La Torre.

crisma

Il Lab. Aquattro è uno studio d’illustrazione e fumetti aperto da tre anni in un locale situato tra le zone romane de il Pigneto e Torpignattara. Dei membri dello studio, sono cinque ad aver dato vita a Crisma: le illustratrici Emma Verdet, Chiara Lanzieri e Gemma Vinciarelli (che su Crisma si sperimentano per la prima volta, più che degnamente, col linguaggio del fumetto), il giovane fumettista e disegnatore Martoz (Alessandro Martorelli, che da poco ha pubblicato con MaLedizioni il suo primo libro a fumetti Remi Tot in Stunt) e Alessio Spataro (che in questo studio ha terminato la lavorazione del suo fumetto Biliardino, uscito lo scorso Settembre per Bao Publishing).

La rivista è una raccolta di storie brevi, narrativamente slegate tra loro, unite da un unico filo conduttore: in questo caso il cibo da asporto, che ricorda come in questo caso gli stessi fumetti siano sempre più spesso “da asporto”, ovvero ordinabili tramite service anziché gustati in un negozio, come un pasto che ci sfama, impellente, una risorsa di cui non si riesce a fare a meno.

Il primo numero di Crisma ha la copertina a colori illustrata da Martoz. Le storie a fumetti, stampate in bianco e nero, compaiono dentro 96 pagine in formato A4 (che ricorda il nome dello studio e che pesa quanto una piccola “risma”). La rivista è anche tradotta con note in inglese. Lo scopo del progetto è la realizzazione di un prodotto artistico autonomo, una rivista a fumetti in cui ogni collaborazione viene retribuita e ogni iniziativa viene sostenuta economicamente dal centro sociale stesso, avendo come unica fonte di sostentamento l’autofinanziamento diretto.

Vorremmo sottolineare come La Torre sia proprio in queste ore sotto minaccia di sgombero, dunque gli autori stanno adoperando uno sforzo maggiore per garantire in pieno il sostegno finanziario di un progetto simile, in un momento in cui il collettivo deve far fronte a denunce e richieste di arretrati. La prima iniziativa pubblica del lancio della rivista, infatti, sarà proprio nei locali del centro sociale nel fine settimana tra sabato 9 e domenica 10 Aprile prossimi (in via Bertero, 13, Roma), durante una doppia giornata di iniziative.

Maggiori info a http://cargocollective.com/crisma.

Di seguito presentiamo alcune immagini in anteprima:

crisma

Rita Petruccioli

 

crisma

Dr. Pira

 

crisma

Martoz

 

crisma

Alessio Spataro

 

crisma

Emma Verdet

 

crisma

Laura Scarpa

 

Manfredi Ciminale

Manfredi Ciminale

 

Crisma

Marco Corona

Loading...