Com’è lo spettacolo teatrale di Monster Allergy

Monster Allergy, la serie a fumetti scritta da Francesco Artibani e Katja Centomo per i disegni di Alessandro Barbucci e Barbara Canepa recentemente ristampata Tunué, è protagonista, sotto forma di musical, al Teatro Sistina di Roma, dal 22 al 25 Settembre.

Leggi anche: Monster Allergy e la rivoluzione del fumetto per ragazzi

monster allergy

Indubbiamente, che una serie a fumetti diventi uno spettacolo in cartellone in uno dei più prestigiosi teatri di commedia musicale d’Italia è di per sé una buona notizia. Notizia ancora migliore è che lo spettacolo, per la regia di Eugenio Dura, funziona: l’equilibrio tra le innocenti arguzie dei personaggi e l’orecchiabilità dei brani di Maurizio D’Aniello è spesso raggiunto attraverso un uso intelligente dei tempi comici, che danno ritmo e vivacità allo spettacolo, evitando che il sottotesto evidente (un sacrosanto spot per l’integrazione sociale) diventi troppo didascalico.

Ciò che colpisce è senza dubbio la prova dei Ciprix, la prima compagnia teatrale formata, a seguito di audizioni in tutta Italia, da bambini i tra gli 8 e i 12 anni. Impressiona la confidenza che i giovanissimi attori esprimono sul palco, in grado di conciliare l’evidente rigore dell’esercizio (le coreografie non sono semplicissime) con la spontaneità del loro entusiasmo. Oltre a ciò, i Ciprix sono proprio bravi: cantano, ballano, recitano senza sbavature, alcuni di loro esprimono un talento già riconoscibile (segnaliamo gli interpreti Noemi Bellini/Timothy per la recitazione, Caterina Lanfaloni/ Ragnetto per il canto, della coprotagonista Arianna Corzani/Elena Patata per la disinvoltura).

Lo spettacolo unisce la struttura del musical con le incursioni animate dei mostri che popolano la casa del piccolo protagonista Zick (Tommaso Maria Parazzoli), per tacere di apparizioni a sorpresa in platea che destano il prevedibile giubilo degli spettatori più piccoli.

La messa in scena è ben costruita (deliziose le scenografie di Lele Moreschi) e veicola, con le inevitabili semplificazioni di un’opera per bambini, un messaggio di cruciale urgenza come l’indipendenza dal conformismo e l’accettazione della diversità.

Monster Allergy farà parte del “Familyshow Festival” in scena a Milano al Teatro Manzoni dal 21 al 23 novembre e dal 13 al 30 dicembre, il 26 e 27 novembre a Bari al Teatro Team, dal 6 all’8 gennaio 2017 a Napoli alla Casa della Musica – Palapartenope e Roma, sempre al Teatro Sistina, dal 10 al 19 febbraio.

Creato da Katja Centomo, Francesco Artibani, Alessandro Barbucci e Barbara Canepa, Monster Allergy è un fumetto pubblicato dalla Disney Italia sotto l’etichetta Buena Vista Comics dal 2002-2003, per un totale di 29 uscite mensili. Nel 2005-2006 Rainbow l’ha adattato in un cartone animato di 26 episodi più uno speciale. Una seconda stagione di 26 episodi è stata prodotta nel 2008. Nel 2015 Tunué ha ristampato l’intero ciclo di storie in due volumi che comprendono un racconto inedito e conclusivo, e si appresta a pubblicare nuovi fumetti della serie.

Monster Allergy è una commedia sui mostri e sul sovrannaturale. Il protagonista è Zick, un ragazzino di 12 anni pieno di allergie e con la capacità di vedere mostri invisibili. Il suo potere gli permette di diventare “Domatore di Mostri”, cioè una delle poche persone che si dedicano a controllare e catturare i mostri malvagi. Al suo fianco c’è Elena, una ragazzina sua vicina di casa, e il goloso mostro Bombo. Assieme a loro e a altri strani compagni d’avventura Zick si batte per evitare la distruzione del mondo da parte delle creature malvagie.