Rubriche Radar Radar. 10 fumetti da non perdere usciti questa settimana

Radar. 10 fumetti da non perdere usciti questa settimana

In silenzio (Diabolo Edizioni). Ok, sono le 7.15 del mattino, su un altro tab ho aperto Telegram Web e sto discutendo con l’indomito timoniere di questa barca chiamata Fumettologica perché non consegno mai in tempo e perché poi non voglio farmi editare le parti più eversive di Radar. La mia nottata è stata 7 ore di Pokemon Trading Card Game Online con il mio amico Ramon (abbiamo sbustato Blastoise EX e Mewtwo EX e abbiamo festeggiato come se nelle buste avessimo trovato la cura per il cancro e delle donne nude) quindi adesso ho un po’ sonno e sono stanco e mi gioco subito il bonus comunicato stampa:

Un’estate a sud, Juliette vive un’avventura nella natura incon­taminata insieme al suo compagno Luis e a un gruppo di scono­sciuti. Le insidie del paesaggio scatenano in lei un mix di ricordi, sogni e desideri: la realtà diventa metafora di un viaggio inte­riore che tiene con il fiato sospeso dall’inizio alla fine.

Una potenza grafica che cattura il lettore: interamente realizzato in digitale, lo stile pittorico crea immagini plastiche attraverso il colore, le giustapposizioni febbrili di punti luminosi e i vivaci ara­beschi richiamano alla mente i maestri dell’impressionismo fran­cese, Gauguin, Cézanne, Van Gogh…

In silenzio racconta la storia intima di una rinascita personale e quella universale del rapporto tra uomo e natura in cui perdere il controllo a volte è l’unico modo per ritrovarsi.

A parte l’ultima frase, che sembra la degna presentazione di un libro di self-help, pare una cosa interessante e l’impressione è confermata pure dalla sbirciata che ho dato alle sei pagine contenute nella cartella stampa.

Scrive e disegna la francese Audrey Spiry, al suo primo fumetto completo.

Leggi anche: 30 fumetti da regalare a Natale

in silenzio

Lucky Luke – La terra promessa (Nona Arte) & Lucky Luke l’integrale vol. 1 (Nona Arte). Il primo è il nuovo volume di Lucky Luke e non mi dilungherò oltre perché ci ha già pensato il nostro Alberto Brambilla, definendolo nella sua recensione addirittura un ‘road-comic yiddish’. Il secondo invece è il primo volume della riproposizione integrale delle storie di Lucky Luke. Oltre a raccogliere i primi tre albi delle sue avventure, sarà presente anche un ricco apparato redazionale che ‘aiuterà a contestualizzare l’opera di Morris all’interno del fumetto degli anni ’40 del secolo scorso’: #HeyLadies.

Guerra bianca (saldaPress). Scritto da Robbie Morrison e disegnato dal Charlie Adlard di The Walking Dead, Guerra bianca è un fumetto di genere bellico che racconta la storia del fuciliere italiano Pietro Acquasanta, ambientato sulle montagne del Trentino al confine tra Austria e Italia durante la Prima guerra mondiale. Mi piacciono un sacco i fumetti di guerra (recentemente, su consiglio del Sommo Direttore, mi sono recuperato Charley’s War di Pat Mills e Joe Colquhoun), quindi non vedo l’ora di leggerlo.

Il colore venuto dallo spazio
(J-Pop). Dopo Il mastino e altri racconti, Gou Tanabe si cimenta ancora con H.P. Lovecraft, adattando a fumetti il suo racconto Il colore venuto dallo spazio. Lo dico ogni volta, a me Lovecraft fa venire le bolle (ho anche fatto scappare schifato un amico del nostro Alberto Brambilla dalla sua festa di compleanno quando l’ho detto in quel posto di carne e dolore che è “LA VITA VERA®”), però ho dato un’occhiata ai disegni di questo libro e sembrano astronomici quindi chi lo sa, forse è la volta buona che piace anche a me e così non risulto antipatico alle persone.

I Am a Hero vol. 17 (J-Pop). Bam, oggi mi sento pazzo e segnalo addirittura due manga. Non ho molto altro da aggiungere, perché di I Am a Hero sono fermo al secondo volume, però posso dirvi che in questi giorni i gloriosi membri degli Stefanelli Corps si stanno scambiando un gran numero di mail per stilare le classifiche di fine anno e nella sezione ‘miglior serie’ più di uno ha segnalato il manga di Kengo Hanazawa.

Bretagna (Editoriale Cosmo). Cosmo ristampa Bretagna, opera di Pierre Wazem originariamente pubblicata in Francia da Les Humanoides nel lontano 1999. Lui è super-bravo, il prezzo mega-onesto (6 euri e 90), quindi direi che si può fare.

Battaglia #7 – Dentro Moana (Editoriale Cosmo). Il nuovo numero di Battaglia è scritto da Mauro Uzzeo e disegnato da Pierluigi Minotti e racconta dell’incontro fra Moana (presumo la pornodiva) e Battaglia stesso. PESANTEEEEEEEEE! SCANDALOSO!!!!!!

Dall’estero:

wallace wood

The Life and Legend of Wallace Wood Vol. 1 (Fantagraphics). C’è un librone gigante (oltre 300 pagine), pieno di saggi, disegni e storie su Wally Wood e se non lo state già bramando probabilmente siete dei robot incapaci di provare emozioni (beati voi :C).

Escobar – El Patron (Dargaud). Una biografia a fumetti di Pablo Escobar, il celebre narcotrafficante colombiano, scritta da Guido Piccoli, giornalista che si è a lungo occupato di Colombia – fra le sue pubblicazioni Escobar, Pablo e gli altri (Ega edizioni) e Colombia, il paese dell’eccesso (Feltrinelli) – e disegnata dal magnifico Giuseppe Palumbo. Se l’argomento vi piglia, poi andatevi a vedere anche The Two Escobars, che è un documentario da sogno sulle intersezioni fra calcio e criminalità organizzata nella Colombia del 1994.

Seguici sui social

48,899FansMi piace
1,392FollowerSegui
2,645FollowerSegui
17,191FollowerSegui

Ultimi articoli

eliana albertini fumetti

Eliana Albertini ha vinto il premio Nuove Strade di Comicon 2019

La fumettista Eliana Albertini ha vinto il Premio Speciale Comicon 2019 Nuove Strade come miglior talento emergente del 2018.
giovanni ticci fumetti tex bonelli

Giovanni Ticci riceve il premio Comicon alla carriera

L'organizzazione di Comicon ha assegnato il Premio Speciale Comicon 2019 alla Carriera a Giovanni Ticci, storico disegnatore di Tex da oltre 50 anni.
shazam film poster

“Shazam”, la recensione del nuovo film DC Comics

La recensione no spoiler di "Shazam", il nuovo film di DC Comics/Warner Bros. con protagonista l'omonimo personaggio dei fumetti.