Mel Gibson potrebbe dirigere il sequel di “Suicide Squad”

In seguito a un’indiscrezione riportata ieri da The Hollywood Reporter, l’attore e regista Mel Gibson avrebbe confermato di essere in trattativa con Warner Bros. per dirigere il sequel del film Suicide Squad.

Durante una conferenza riguardante il suo ultimo film, Hacksaw Ridge, Gibson avrebbe risposto a una domanda circa le voci che lo vedono coinvolto nel prossimo capitolo di Suicide Squad, ammettendo la trattativa con la casa di produzione.

Al momento, però, è ancora tutto molto incerto. «È una sorta di primo incontro», ha detto Gibson, secondo quanto riportato da diversi siti come Newsarama o ComicBook. Il regista australiano non è il solo ad essere stato contattato da Warner Bros: in un articolo, il giornalista Justin Kroll di Variey cita anche Ruben Fleischer (Zombieland), Daniel Espinosa (Safe House) e Jonathan Levine (Warm Bodies).

David Ayer, il regista di Suicide Squad, non è stato confermato alla regia del sequel, ma sta lavorando a Gotham City Sirens, una sorta di spin-off con Harley Queen e altre villain femminili dell’universo DC Comics.