La copertina di Manuele Fior per la riedizione della prima storia di Mercurio Loi

Sergio Bonelli Editore ha mostrato la copertina realizzata da Manuele Fior per la riedizione della prima storia di Mercurio Loi, apparsa originariamente nel gennaio 2015 sul numero 28 della collana Le Storie (qui una recensione). La riedizione sarà pubblicata in volume da fumetteria di grande formato e a colori e sarà distribuita a partire dal prossimo 12 aprile.

Manuele Fior sarà anche il copertinista della nuova testata regolare dedicata al personaggio creato da Alessandro Bilotta, il cui primo numero debutterà in edicola il 25 maggio prossimo.

Leggi anche: Un po’ di pagine dalle prime storie di Mercurio Loi

mercurio loi ristampa fior

Di seguito, la presentazione del personaggio scritta dal suo creatore:

Per chi abita a Roma nel 1826, Mercurio Loi è solo un professore di storia dell’università, molto colto e intelligente, forse un po’ dandy e perdigiorno, sempre sorridente. Lo si vede passeggiare di frequente per le stradine intricate e affollate, lungo il Tevere ancora senza argini, spesso insieme al suo invidiato assistente Ottone, un ragazzo sempre scuro in volto, tenebroso, in odore di Carboneria.

Quello che pochi sanno è che l’eccentrico professore probabilmente sta seguendo una pista, ficcando il naso in qualche strana faccenda, coltivando un sospetto, e quasi di sicuro ha trascinato con sé il perplesso assistente. Soprattutto la notte, ignorando il coprifuoco imposto dal papa, Mercurio Loi indossa il mantello e scende per le strade dedicandosi a ciò che più lo interessa, che sono le sfide di intelligenza, siano esse lanciate dall’acerrimo nemico Tarcisio Spada, da qualche misterioso individuo che salta per i tetti in maschera e mantello, o anche da un cuoco che lo fa misurare con la ricerca di indecifrabili ingredienti di una ricetta segreta.

  • Giuseppe Barbaro La Greca

    La copertina a mio avviso lascia molto a desiderare, per nulla evocativa.

  • Federico Ramella Papà Rame

    fa un po’ lupin III