News Robert Kirkman sta lavorando alla conclusione di The Walking Dead

Robert Kirkman sta lavorando alla conclusione di The Walking Dead

Durante una conferenza al San Diego Comic-Con, Robert Kirkman ha detto di avere le idee chiare sul finale di The Walking Dead. «Ci ho pensato circa due o tre anni fa, e ho avuto un’idea abbastanza buona per una conclusione definitiva. Da allora sto lavorando in quella direzione, quindi so esattamente dove sto andando e cosa voglio che succeda una volta giunti al termine».

Robert Kirkman fine the walking dead

L’autore non ha voluto comunque sbilanciarsi rivelando una data specifica – potrebbe volerci ancora molto –, ma ha spiegato che avrebbe potuto concludere la serie molto prima e che invece è andato avanti con la storia perché aveva «ancora cose molto fighe da dire e da fare».

Dopo 14 anni, 169 numeri e un adattamento televisivo dal successo internazionale, Kirkman ha quindi in mente il finale del fumetto. Ha però giurato di non aver ancora scritto niente e di non aver raccontato a nessuno come andrà a finire.

«In realtà oggi è più difficile scrivere The Walking Dead, perché abbiamo fatto molte cose», ha spiegato. «Riuscire a superare se stessi, fare cose belle e mantenerle interessanti… È sempre più difficile andando avanti. Sapere quale sarà il finale e lavorare in quella direzione rende il lavoro un po’ più facile».

Seguici sui social

51,217FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,238FollowerSegui

Ultimi articoli

punisher soviet garth ennis marvel

Un’anteprima di “Punisher: Soviet” di Garth Ennis e Jacen Burrows

Marvel Comics ha diffuso un'anteprima di Punisher: Soviet, prima delle due miniserie che vedono il ritorno dello sceneggiatore Garth Ennis sul Punitore.
nuovi fumetti marvel 2099

Il ritorno dell’universo Marvel 2099

Marvel Comics ha annunciato una serie di albi speciali dedicati a Marvel 2099, che propone le versioni future dei personaggi della casa editrice.
vincitori ignatz awards 2018

Le nomination agli Ignatz Awards 2019

I titoli e gli autori candidati agli Ignatz Awards 2019, il più importante riconoscimento dedicato al fumetto indipendente americano.