Rubriche #tavolidadisegno Nello studio di Liz Suburbia

Nello studio di Liz Suburbia

Siamo entrati nello studio di Liz Suburbia, autrice americana che da poco ha pubblicato il graphic novel Sacred Heart per Eris Edizioni.

*English text

Quali sono i progetti a cui stai lavorando attualmente?

Al momento sto lavorando al primo capitolo del prossimo volume di Sacred Heart, che sto serializzando sul mio antologico personale annuale Egg Cream. Dovrebbe uscire in primavera per Czap Books. Sto lavorando anche a un fumetto erotico incentrato su un’invasione aliena, intitolato Supernova Megacrush, ma ci sto mettendo una vita, perché ho anche un lavoro a tempo pieno che non mi lascia molte energie residue per lavorare ai fumetti.

Suburbiatav2
Quali strumenti usi per disegnare?

Uso materiale molto economici: pennarelli Sharpie, penne gel, carta da fotocopiatrice. Per la nuova roba di Sacred Heart faccio schizzi molto approssimativi su carta da fotocopiatrice, poi uso la tavola luminosa per passare alla carta da disegno da 10 dollari a blocco da Michael’s (una catena di strumenti per il disegno e il fai da te economici) con un portamina da 0,9 mm. Non ho la pazienza per usare pennino e pennello o roba del genere. È la prima volta che ho provo a fare un fumetto lungo a matita; mi piace la qualità della linea ma c’è molta pulizia da fare, quindi vediamo se ce la faccio a resistere così.

Suburbiatav3
Hai qualche abitudine prima di metterti a disegnare?

Faccio uscire i miei cani, così fanno le loro cose, poi li faccio rientrare. A loro piace stare seduti vicino a me mentre lavoro. Mi assicuro di avere la caraffa piena di acqua, perché bevo molto. Di solito poi metto qualcosa alla televisione, come uno stupido dramma o un sitcom da poter in gran parte ignorare, giusto per avere del rumore di sottofondo che mi aiuta a concentrarmi. Ascolto musica solo mentre ripulisco le pagine e faccio il lettering al computer.

Suburbiatav4
Ci sono libri o fumetti che devono essere a portata di mano mentre disegni?

Abbiamo parecchie librerie, ma quella più vicina a dove disegno contiene solo fumetti e libri d’arte, o libri che uso per ricerche. Mi fa bene alzare lo sguardo per cercare informazioni, che sia una vignetta di cui sto cercando di ricordarmi o una citazione, perché altrimenti me ne starei seduta per ore finché non mi si addormentano le gambe.

Suburbiatav5
Hai un oggetto in studio a cui sei particolarmente affezionata?

Ci siamo trasferiti da poco in una nuova caso, quindi non ho ancora uno studio ben sistemato: disegno sul tavolo del salotto. Il grosso armadietto dove tengo tutta la mia attrezzatura da disegno comincia a essere parecchio incasinato, ma ho appena tirato fuori un bel po’ di roba dopo il trasloco, quindi è piuttosto pulito, al momento. Sopra c’è una maschera da lupo mannaro (quando parli la bocca si muove!) e ho un tavolo da disegno che mi ha regalato il mio amico Kevin Czap (che mi pubblica Egg Cream) qualche anno fa e che uso ancora molto; è coperto di adesivi di band che ormai si sono tutte sciolte. Tante cose cambiano e tante no.

Suburbiatav1

Seguici sui social

49,506FansMi piace
1,498FollowerSegui
2,645FollowerSegui
17,658FollowerSegui

Ultimi articoli

grand hotel abisso fumetto tunue

Un po’ di pagine da “Grand Hotel Abisso” di Marcos Prior e David...

In anteprima presentiamo le prime pagine di Grand Hotel Abisso", fumetto scritto da Marcos Prior e disegnato da David Rubín, pubblicato da Tunué.
iron kobra stigma

“Iron Kobra”, collage, supereroi e paranoia

Recensione di "Iron Kobra", fumetto realizzato da Officina Infernale con la collaborazione di Akab, edito da Eris Edizioni sotto l'etichetta Stigma.
manifesto arf 2019 palumbo

Gli incontri di Arf! 2019

L'organizzazione di Arf!, il festival romano del fumetto e dell’illustrazione, ha diffuso il programma degli incontri con il pubblico dell'edizione 2019.