Radar. 7 fumetti da non perdere usciti questa settimana

La foresta millenaria (Oblomov Edizioni). È l’ultimo manga realizzato da Taniguchi prima della sua morte. Purtroppo rimasto incompiuto, viene presentato da Oblomov Edizioni in un’elegante confezione cartonata dal formato orizzontale. Pensato per il mercato francese e composto da tavole a colori, il fumetto è una sorta di testamento spirituale e racchiude i principali temi toccati più volte dall’autore nella sua lunga e prolifica carriera: la montagna, gli animali, l’infanzia, i rapporti sociali e quelli tra uomo e natura. Il volume è corredato da un’ampia galleria di disegni preliminari e documentazione dell’autore, nonché testi redazionali che raccontano la genesi dell’opera e una sentita introduzione di Vittorio Giardino, per la quale il fumettista italiano ha realizzato anche alcuni disegni. Qui si può  leggere una serie di pagine in anteprima.

foresta millenaria jiro taniguchi manga oblomov fumetto

Chiisakobe vol. 1 (J-Pop). Il primo volume (di cinque) del nuovo manga di Minetaro Mochizuki, l’autore di Dragon Head. Con uno stile grafico misurato e chiaro, Mochizuki adatta un romanzo breve dello scrittore giapponese Shūgorō Yamamoto (1903-1967). Chiisakobe racconta la rinascita di un personaggio che riparte dalle ceneri della propria vita per ricostruire un’esistenza intera da intrecciare nuovamente a quella degli altri. Ecco le prime 10 pagine per farvi un’idea.

Dylan Dog n. 378 (Sergio Bonelli Editore). Il nuovo numero di Dylan Dog, sceneggiato da Gigi Simeoni per i disegni di Giovanni Freghieri. Di seguito la trama:

Dave è un uomo dal difficile passato. Dopo una notte di bagordi, aveva investito e ucciso un uomo per poi darsi alla fuga. Dopo aver pagato per il crimine commesso, nella sua vita si era infiltrata una presenza fantasmatica: quella di una bambina venuta a infestare, oltre che la sua esistenza, anche quella di suo figlio. A Dave, non resta che rivolgersi a Dylan Dog.

Il vecchio e il mare (Mondadori Oscar Ink). Liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Ernest Hemingway. Disegni e riduzione ad opera del francese Thierry Murat. Qui un po’ di pagine da sfogliare in anteprima.

Guerrilla High – Cofanetto (J-Pop). Il manga di Go Nagai ambientato durante le rivolte studentesche nel Giappone degli anni Settanta. Tra critica sociale e violenza estrema, a bordo di moto e automezzi arrangiati, studenti di ogni età e professori si danno battaglia senza pietà. Edizione in due volumi racchiusi in un cofanetto.

Bernice. La gallina fischiona (Oblomov Edizioni). La prima mitica storia in cui compare Braccio di Ferro, il marinaio creato da Elzie Crisler Segar, uno dei grandi fumettisti statunitensi dei primi del Novecento. Proposta in volume cartonato e in un rispettoso formato orizzontale, con due strisce per pagina, la storia ha una nuova traduzione dello scrittore e traduttore Daniele Benati.

My Love Story n. 1 (Edizioni Star Comics). Inizia la traduzione dello shōjo scritto da Kazune Kawahara e disegnato da Aruko. Nominata e premiata in diverse occasioni (ha anche vinto il 37º Premio Kodansha nella categoria miglior shōjo), la serie racconta le vicissitudini di Takeo Goda, uno studente al primo anno di liceo convinto di non piacere alle ragazze per via della sua stazza imponente. Ogni volta che s’innamora, tutte finiscono per interessarsi al bel Sunakawa, suo amico d’infanzia.

Leggi anche: I 5 migliori fumetti pubblicati a febbraio 2018