È stato rubato il sangue di Stan Lee per autografare dei fumetti

All’inizio di questa settimana si sono diffuse voci secondo cui un ex socio in affari di Stan Lee avrebbe rubato delle fiale di sangue di Lee. Si sospetta che proprio quel sangue sia stato usato per autografare degli albi.

sangue Stan Lee
Presso la Marvel Avengers S.T.A.T.I.O.N. dell’hotel-casinò Treasure Island di Las Vegas sono in vendita albi di Black Panther che, secondo il certificato che riportano, sarebbero autografate con inchiostro mescolato a sangue di Stan Lee. Quelle con inchiostro blu sono vendute a 250$ e quelle con inchiostro oro a 500$.

Secondo le ricostruzioni, l’ex socio accusato si sarebbe presentato in ottobre a un’infermiera che si occupava di Lee munito di un documento che lo autorizzava a farsi consegnare diverse fiale.

Questa vicenda piuttosto fumosa si somma alla recente accusa di molestie sessuali mossa a Lee, in un periodo in cui i suoi cari e i suoi fan sono particolarmente preoccupati per la salute del novantacinquenne ex presidente e direttore di Marvel Comics.

Leggi anche: Le condizioni di Stan Lee preoccupano i fumettisti americani