Comics Perché Thanos ha il mento fatto così?

Perché Thanos ha il mento fatto così?

Quasi sicuramente durante la visione al cinema di Avengers: Infinity War vi sarete stupiti di fronte alle proporzioni e alle dimensioni del volto di uno dei protagonisti, chiedendovi: «Ma perché Thanos ha il mento fatto così?».

Leggi anche: Chi è Thanos, il cattivo di “Avengers: Infinity War”

mento thanos avengers infinity war

Ovviamente una spiegazione c’è e va oltre la pura scelta estetica. Il cattivo protagonista del nuovo film Marvel ha infatti una storia lunga e articolata alla spalle, che comprende un’origine e uno sviluppo preciso, dove nulla è mai lasciato al caso, a partire proprio dal suo aspetto fisico.

Thanos è imponente, la sua pelle è di color viola e il suo mento è contraddistinto da una malformazione che lo trasfigura con una serie di strane e vistose rughe. Tutto questo dipende dalla razza a cui il personaggio appartiene. Thanos è figlio di una coppia di Eterni, ma è nato con un’alterazione genetica tipica dei loro rivali Devianti, caratterizzati da orrende malformazioni fisiche. La sua stirpe, in particolare, si è trasferita su Titano circa 750.000 anni fa, in seguito a una guerra civile tra gli Eterni della Terra.

Leggi anche: Tutti i personaggi che hanno indossato il Guanto dell’Infinito

thanos marvel fumetti
La prima apparizione di Thanos nei fumetti Marvel

Nella mitologia Marvel, le origini degli Eterni e dei Devianti vanno attribuite ai Celestiali, esseri divini dai poteri sconfinati e sconosciti che compiono esperimenti sulle varie specie del cosmo. Mentre gli Eterni sono creature pacifiche, statuarie e dalle sembianze molto simili a quelle degli umani – anche se dai poteri semi-divini, tanto da essere stati confusi nel corso dei secoli con le divinità classiche –, i Devianti sono invece creature iraconde e hanno un aspetto “alieno” grottesco e deforme causato da un gene impazzito.

Leggi anche: Che cosa sono le Gemme dell’Infinito di “Avengers: Infinity War”

thanos donny cates marvel fumetto
Thanos, raffigurato nell’attuale serie a fumetti a lui dedicata

Un’altro aspetto della forma di Thanos va ricercato nelle possibili influenze del suo creatore, Jim Starlin, che in una vecchia intervista ammisse di essersi ispirato – spinto da un editor – al personaggio di Darkseid, il tiranno spaziale del ciclo del Quarto Mondo creato da Jack Kirby per DC Comics.

Come Thanos, infatti, Darkseid è imponente, la sua pelle è di un colorito violaceo e il suo volto è contraddistinto da una serie di rughe. Nonostante ciò, in un recente articolo Starlin ha negato questa ispirazione, sostenendo che la somiglianza con Darkseid si tratterebbe solo di una pura coincidenza.

Leggi anche: Il primo e il più grande: l’universo cinematografico Marvel

darkseid
Darkseid, in un disegno di Jack Kirby

Il mento di Thanos è caratteristico anche di un’altra razza che popola l’universo Marvel: quella Skrull. Ad ogni modo, però, Thanos non ha nessuna connessione diretta con essi, se non quella che anche gli Skrull sono creazioni dei Celestiali.

Leggi anche: La scena post-titoli di coda di “Avengers: Infinity War”, spiegata

skrull marvel fumetti
Un gruppo di Skrull

Seguici sui social

51,057FansMi piace
1,633FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,208FollowerSegui

Ultimi articoli

tintin edward hopper

Tintin come in quadri di Edward Hopper

Il pittore francese Xavier Marabout è autore di una serie di quadri che ritraggono Tintin in situazioni e scenari che tipici del pittore Edward Hopper.

I supereroi americani in dipinti cinesi

L’illustratore cinese Jacky Tsai è autore di illustrazioni nella quali immagina i supereroi americani all’interno di dipinti tradizionali cinesi.

Le locandine immaginarie di “Millennium Actress” di Satoshi Kon

"Millennium Actress" raccontava di una attrice protagonista di film (immaginari) di cui Satoshi Kon aveva realizzato delle splendide locandine.