News Anteprime Attila il flagello di Dio, secondo Manu Larcenet

Attila il flagello di Dio, secondo Manu Larcenet

Le prime pagine in anteprima de Il flagello di Dio, terzo volume delle avventure rocambolesce di Manu Larcenet, una serie di “vite di uomini illustri” rivisitate in chiave fantastica con brillante umorismo.

Dopo Freud e Van Gogh, tocca ad Attila: conquistato il mondo intero, il sanguinario re barbaro non trova più senso nella vita e cade in preda alla depressione. Non gli resta che sfidare Dio in persona…

Il volume, scritto da Manu Larcenet e disegnato da Daniel Casanave, è pubblicato da Coconino Press e distribuito in libreria, fumetteria e online dal 30 agosto 2018 al prezzo di 16,00 euro.

Leggi anche: “Blast”, la versione di Polza

attila larcenet coconino

 

attila larcenet coconino

 

attila larcenet coconino

 

attila larcenet coconino

 

attila larcenet coconino

 

attila larcenet coconino

 

attila larcenet coconino

 

attila larcenet coconino

 

attila larcenet coconino

Dal comunicato dell’editore:

Anno 451. Attila, il re degli Unni, conquista l’ultimo territorio che gli manca per completare il suo impero. Portata a termine la missione, succede l’imprevedibile: il Flagello di Dio si annoia. La depressione lo attanaglia. Cosa può infatti ancora fare, ora che tutto il mondo conosciuto è ai suoi piedi? Oro e ricchezze, donne, potere: niente gli interessa, nulla sembra più soddisfarlo. C’è un’unica possibilità per il grande Attila: congedare il suo esercito, rimanere solo e sfidare Dio in persona, per chiedergli conto della sua sofferenza…

Dopo Sigmund Freud e Vincent Van Gogh, è il turno dell’impavido condottiero barbaro di finire vittima della comicità caustica di Manu Larcenet, autore dei testi di questa storia, affidata stavolta ai dinamici e divertenti disegni di Daniel Casanave. Larcenet reinventa ancora una volta l’uomo nascosto dietro al mito e ci regala un’altra biografia immaginaria carica di ironia e di dolente umanità. Un mix irresistibile di esistenzialismo e umorismo: le domande di Attila sul senso della vita sono quelle dei grandi filosofi e di ciascuno di noi.

Manu Larcenet è nato nel 1969 a Issy-les-Moulineaux, vicino Parigi. Ha iniziato a pubblicare alla fine del 1994, nello stesso periodo in cui cantava in un gruppo punk, lavorando negli anni seguenti con tutti i maggiori editori francesi. Larcenet ha collaborato con diversi sceneggiatori; tra questi Jean-Yves Ferri, attuale scrittore di Asterix, con il quale ha realizzato i volumi della serie umoristica Ritorno alla terra. Ma è la sua attività di autore unico a decretarne il successo: il graphic novel Lo scontro quotidiano, Miglior libro al Festival di fumetti di Angoulême e Miglior libro straniero al Comicon di Napoli, la saga in quattro tomi Blast, Gran Guinigi a Lucca nel 2012, i due volumi de Il rapporto di Brodeck tratti dall’omonimo romanzo di Philippe Claudel e l’opera giovanile Faremo senza tradotta in Italia da Zerocalcare. Tutti i suoi libri sono pubblicati in Italia da Coconino Press.

Daniel Casanave è nato nel 1963 nelle Ardenne. Dopo essersi diplomato all’École des Beaux-Arts di Reims, divide la sua attività tra illustrazione, scenografia e fumetto. Ha realizzato libri per ragazzi e dal 2001 ha disegnato numerose storie a fumetti: in particolare si è dedicato ad adattamenti di capolavori della letteratura, da Shakespeare a Kafka.

Seguici sui social

50,089FansMi piace
1,555FollowerSegui
2,645FollowerSegui
17,912FollowerSegui

Ultimi articoli

bilbolbul 2019

Le date dell’edizione 2019 di BilBOlbul

L'organizzazione di BilBOlbul ha comunicato le date ufficiali dell'edizione 2019 del festival bolognese dedicato al fumetto.
avengers endgame vivi morti

La nuova versione di “Avengers: Endgame” arriverà anche nei cinema italiani

La nuova versione con contenuti inediti di Avengers: Endgame arriverà anche nei cinema italiani il prossimo luglio. Ecco quando.

Una casa d’aste di Milano è il più recente ingresso nel mercato delle tavole...

Prosegue lo sviluppo del mercato degli originali di fumetto in Italia. Dopo Little Nemo e Urania Casa d'Aste è ora il turno della milanese Art-Rite.