Un fumettista italiano aggredito in Belgio perché omosessuale

Alcuni giorni fa, nella cittadina belga di Gand, il fumettista italiano Mauro Padovani ha subito una violenta aggressione assieme al marito di origini statunitensi. Il fatto è stato riportato il sette agosto e risulta essere stato compiuto dai vicini di casa della coppia – un ventitreenne bulgaro e una ventunenne croata – per motivi di discriminazione sessuale.

Padovani e il compagno sono stati colpiti con una spranga di metallo dalla coppia, che è fuggita ma poi subito arrestata. Non è la prima aggressione che subiscono dai due vicini, che già in passato sono stati protagonisti di attacchi verbali e fisici, sempre a sfondo omofobo. A questo link e sulla pagina Facebook dell’autore ci sono alcune fotografie particolarmente violente scattate dopo l’attacco.

Stando a quanto dichiarato dalla polizia, Padovani e il compagno sono stati prima aggrediti verbalmente con sputi dalla donna, raggiunta poi dal compagno, che è passato alla violenza fisica.

mauro padovani

Padovani ha dichiarato: «Com’è possibile che succeda una cosa del genere in una bella città come Gand? Amo questa città, ma ora non mi sento più al sicuro. Il Belgio è un paese gay friendly. Qui abbiamo avuto la possibilità di sposarci. È una cosa meravigliosa, ed è per questo che amo il Belgio. Ma la polizia dovrebbe proteggerci.»

Padovani è autore di fumetti di genere erotico che ha iniziato a pubblicare autoproducendosi, lavora per il mercato francese, ha collaborato a varie testate (tra cui SmartComix) ed è autore della serie Bullet & Justice, pubblicata in Italia da ProGlo, e più di recente anche in edizione inglese da Scary Tales Publications.