Focus Liste 5 grandi amori non corrisposti dei fumetti

5 grandi amori non corrisposti dei fumetti

San Valentino, la festa degli innamorati. Anche degli innamorati non corrisposti, però. E sono proprio questi ultimi che vogliamo ricordare, celebrando non gli amori più felici e passionali, quelli scontati dal lieto fine, bensì alcune fra le tante storie di delusione e amore non ricambiato.

Lucy e Schroeder
Parlando di amore non corrisposto, non può non venire subito in mente la coppia costituita da Lucy e da Schroeder dei Peanuts. La bambina è innamoratissima del pianista, ma lui la trova fastidiosa. È scocciato dal suo stare appoggiata al piano giocattolo a parlare mentre lui vuole suonare. È scocciato dai suoi goffi tentativi di avvicinarsi al suo mondo composto da Beethoven, sonate di Beethoven e compleanni di Beethoven. È scocciato dalla guerra che lei porta avanti contro i suoi feticci beethoveniani, pianoforte e busto su tutti.

lucy schroeder peanuts amori non corrisposti fumetti

Lei persiste nel chiedergli di sposarla e a fantasticare sul loro futuro insieme, mentre lui si nega continuamente. Lucy continua però a nutrire la segreta speranza in un cambio di idea.

– «Non ti sposerei a meno che tu fossi l’ultima ragazza sulla Terra».

– «Hai detto “A meno che” o “Neanche se”?».

– «Lo ammetto, ho detto “A meno che”…».

– «Speranza!».

Peccato che quando i Van Pelt si trasferiscono in un altro quartiere Schroeder non riesca a non pensare a lei…

Wolverine e Jean Grey
Nella lunga soap opera dei mutanti di Marvel Comics, ci sono state tante coppie che si sono unite, poi lasciate e infine riunite oppure andate per altre strade. Una di queste però non si è mai davvero formata, nonostante l’irresistibile attrazione provata tra i due: quella composta da Logan (alias Wolverine) e Jean Grey (anche nota come Marvel Girl o Fenice).

wolverine jean grey x-men amori non corrisposti fumetti

Fin dal loro primo incontro, raccontato da Chris Claremont, il mutante artigliato ha dichiarato in modo esplicito la sua passione per la rossa, ma ha sempre trovato due grossi ostacoli. In particolare la relazione di lei con Ciclope – il metodico leader sul campo degli X-Men –, poi sfociata anche nel matrimonio, ma anche le sue continue morti, a volte coincise peraltro con periodi di crisi coniugale. Ma un forte interesse reciproco è sempre stato evidenziato dagli autori, e chissà che prima o poi…

Zio Paperone e Brigitta
Sono 59 anni che Brigitta McBridge insegue Paperon de’ Paperoni, fin dal suo esordio nella storia Zio Paperone e l’ultimo balabù, scritta e disegnata da Romano Scarpa. La papera di mezza età, che all’inizio sembra voler impalmare il magnate solo per ragioni pecuniarie, rivela nel tempo, e sotto la gestione di decine di autori diversi, un carattere sfaccettato.

brigitta zio paperone amori non corrisposti fumetti

Romantica, seriamente innamorata del suo Paperone, si dimostra più volte intraprendente, fondando imprese sempre diverse con il socio Filo Sganga pur di farsi notare dal fantastiliardario. Ogni tanto sembra fare breccia nelle difese dell’avarastro, che accetta obtorto collo di portarla fuori per una cena romantica. Inutile dire, però, che Paperone non cederà mai davvero alle sue lusinghe: il suo unico, vero amore è Doretta Doremì, ormai lontana nel tempo e nello spazio, rimasta nel Klondike della sua giovinezza.

Krazy e Ignatz
I due protagonisti di una delle strisce più importanti della storia del fumetto americano sono un gatto e un topo, Krazy e Ignatz. Uno dei due non fa che rincorrere l’altro, è normale tra gatto e topo. Qui però il rapporto è un po’ diverso. Il gatto non insegue il topo per mangiarselo, ma perché lo ama. Il violento tra i due è invece il topo Ignatz.

krazy kat ignatz amori non corrisposti fumetti

Gli animali buffi creati da George Herriman nel 1913 si sono rincorsi nella contea di Coconino per 31 anni. Ignatz ha cercato di tenere a distanza l’affettuoso Krazy lanciandogli addosso mattoni, ma non è mai servito a niente. Il gatto, con quella sua aria sorniona, così inebriato d’amore, è tornato sempre ad avvicinarsi al topo più spietato e duro di cuore che i fumetti abbiano mai conosciuto.

Hikaru Hiyama e Kyōsuke Kasuga
Nei manga, specialmente shonen (per adolescenti maschi) e shojo (per adolescenti femmine), di rado il protagonista viene brutalmente respinto o scaricato. Anche se è un simpatico pasticcione incapace di fare conquiste, alla fine coronerà il suo sogno d’amore. Molto frequenti sono però i triangoli amorosi, e uno dei più conosciuti è senza dubbio quello del manga Kimagure Orange Road, divenuto molto famoso in Italia grazie alla trasposizione anime, ribattezzata nel 1989 È quasi magia Johnny.

kimagure orange road è quasi magia johnny amori non corrisposti fumetti

Il protagonista Kyosuke (Johnny) è innamorato di Madoka (Sabrina) ma viene sfacciatamente corteggiato da Hikaru (Tinetta), la migliore amica di Madoka. Incapace di dichiararsi, finirà addirittura col fidanzarsi con lei, restando però sempre innamorato dell’altra, che segretamente lo ricambia ma non vuole far soffrire l’amica. Il triangolo va avanti per tutti e tre gli anni delle superiori ma alla fine della serie Hikaru scopre tutto e disperata rinuncia al suo amore, “liberando” Kyosuke e perdonando Madoka.

Leggi anche:
5 fumetti da (ri)leggere a San Valentino

Seguici sui social

49,138FansMi piace
1,440FollowerSegui
2,645FollowerSegui
17,479FollowerSegui

Ultimi articoli

odessa numero zero bonelli

Il numero zero di “Odessa”, la nuova serie a fumetti Bonelli

Sergio Bonelli Editore ha annunciato la pubblicazione di un numero 0 di Odessa, la nuove serie a fumetti di fantascienza.
avengers endgame emoji twitter

Le 40 emoji di Twitter di “Avengers: Endgame”

In occasione di Avengers: Endgame il designer Truck Torrence ha ideato 40 emoji di Twitter ispirate ai personaggi della saga. Ecco gli hashtag per crearle.
jane foster valchiria fumetti marvel

Jane Foster, da Thor a Valchiria nel nuovo fumetto Marvel

Marvel Comics ha annunciato una nuova serie a fumetti dedicata a Jane Foster, che tornerà con l'identità di Valchiria dopo aver vestito i panni di Thor.