Anteprima di Anubi, di Taddei e Angelini, pubblicato da Grrrz.

La trama dal comunicato stampa dell’editore:

Ha il frigo vuoto. Vive di Campari. Non torna in Egitto da secoli. E frequenta sociopatici. Cosa succede a un dio dopo il crepuscolo? Simone Angelini e Marco Taddei rispondono raccontando la vita di un ex divinità funestata da povertà e dipendenze. Una commedia ricca, perfettamente progettata: trecento pagine per scoprire che fine ha fatto e che fine farà Anubi, il dio cane. E anche per incontrare i suoi amici, naturalmente. Entrate nel bar con Anubi: la gang di suore che fumano, Horus, il dio sole e tramontato pure lui, e William S. Burroughs, sì, proprio lui, in persona. E il caro Enrico, e la sua grande passione, anche se armata solo di un ago. E i giovani tossichetti, e gli ambigui vigili urbani, gli irriducibili vecchi. Tutta fastidiosa marmaglia, tutti vorticosamente attorno a Anubi, che vive ogni avventura guidato dal suo destino gigantesco, pesantissimo e inevitabile.

Apparso circa due anni fa online, tra anteprime e rivelazioni Anubi ha raccolto un folto seguito di fan e è diventato un libro molto atteso: il primo graphic novel del duo Angelini e Taddei, già autori delle due fortunate raccolte dei Racconti brevi e senza pietà, con Anubi sfidano per la prima volta il passo di una storia di ampissimo respiro, ricca di episodi, storie e personaggi, un fumetto-universo che rimarrà a scaffale per numerose letture e riscoperte. Una novità garantita GRRRz, uno sguardo inedito del graphic novel italiano, un debutto già candidato a diventare un classico.