Le prime sedici pagine in anteprima dal primo volume di Aula alla derival’opera più rappresentativa della produzione di uno dei mangaka maestri dell’horror giapponese, Kazuo Umezu. Il libro uscirà il 14 settembre per Hikari / 001 Edizioni.

Dal comunicato stampa dell’editore:

Kazuo Umezu fa parte della famiglia dei grandi maestri del fumetto, al fianco di Moebius, Alan Moore, Osamu Tezuka o Neil Gaiman. In Giappone porta ufficiosamente il titolo di “Dio del manga dell’orrore”. Aula alla deriva, il suo manga più celebre, narra della sparizione brutale di una scuola primaria e di tutti i suoi occupanti, misteriosamente proiettati in un mondo desertico. Completamente annichiliti dalla situazione, gli adulti incaricati della protezione dei ragazzini si rivelano incapaci di assumere il loro ruolo. Alcuni impazziranno, altri preferiranno il suicidio. è in questo mondo che i bambini, a corto del riparo familiare e geografico, dovranno prendere in mano il loro cammino per cercare di sopravvivere. Aula alla deriva scritta oltre trent’anni fa, giunge finalmente in Italia in una edizione in tre giganteschi volumi in cui l’orrore è certo uno degli elementi portanti della storia ma che nasconde all’interno della scuola anche una delle più belle storie d’amore mai scritte.

Kazuo Umezu è nato nel 1936 ed è uno dei grandi maestri del manga giapponese, conosciuto come uno dei maestri dell’Horror contemporaneo, ha al suo attivo decine di opere, da cui sono state tratti film dal vivo e serie d’animazione. Oltre a Aula alla deriva, ricordiamo Betsu-Sekai (Un altro mondo) and Mori-no-Kyoudai (Un fratello e una sorella nella foresta).