Le prime pagine di Caput Mundi – I mostri di Roma n. 1, sceneggiato da Michele Monteleone e Dario Sicchio e disegnato da Pietrantonio Bruno, in edicola e fumetteria dal 21 settembre per Editoriale Cosmo.

La miniserie dà il via all’Universo Cosmo, un immaginario comune, nel quale i personaggi di più serie prodotte da Editoriale Cosmo potranno incontrarsi (prima o poi). Tra questi, Pietro Battaglia, il vampiro siciliano assassino, che attraversa e manipola i momenti più oscuri della storia italiana, creato nel 1997 da Roberto Recchioni e Massimiliano Leomacs Leonardo, di cui Cosmo ha ristampato le prime storie e ne ha pubblicate di nuove.

 

caput mundi 1

 

caput mundi cosmo

 

caput mundi cosmo

 

caput mundi cosmo

 

caput mundi cosmo

 

caput mundi cosmo

 

caput mundi cosmo

 

Da un’idea di Roberto Recchioni e a cura di Giulio Antonio Gualtieri, la miniserie Caput Mundi sarà composta da sei albi e realizzata dal seguente team creativo: Marco Mastrazzo alle copertine, Michele Monteleone, Dario Sicchio, Giovanni Masi, Giulio Antonio Gualtieri e Roberto Cirincione alle sceneggiature; e Pietrantonio Bruno, Francesca Ciregia, Antonio Mlinaric, Ludovica Ceregatti, Stefano Manieri, Fabiana Mascolo, Alessio Moroni, ai disegni, con il contributo ai layout di Elisa Di Virgilio.

Così viene presentata Caput Mundi, i mostri di Roma:

L’Urbe sta vivendo la sua notte più lunga. Non c’è ambientazione migliore per un mondo oscuro come il nostro, in cui non ci sono eroi, ma solo spietati predatori, come Pietro Battaglia. Roma è ormai diventata una città di lupi famelici, pronti a tutto per sbranare le loro prede. All’Ombra del Colosseo è in corso una sanguinosa lotta per il potere, e il potere, si sa, genera mostri…