Le prime pagine di Fante Bukowski 2, di Noah Van Sciver, un fumetteria, libreria e online dal 15 febbraio 2018 per Coconino Press.

 

fante bukowski 2 noah van sciver fumetto graphic novel coconino

 

fante bukowski 2 noah van sciver fumetto graphic novel coconino

 

fante bukowski 2 noah van sciver fumetto graphic novel coconino

fante bukowski 2 noah van sciver fumetto graphic novel coconino

 

fante bukowski 2 noah van sciver fumetto graphic novel coconino

 

fante bukowski 2 noah van sciver fumetto graphic novel coconino

 

fante bukowski 2 noah van sciver fumetto graphic novel coconino

 

fante bukowski 2 noah van sciver fumetto graphic novel coconino

 

fante bukowski 2 noah van sciver fumetto graphic novel coconino

 

fante bukowski 2 noah van sciver fumetto graphic novel coconino

Dal comunicato stampa dell’editore:

Fante Bukowski è un giovane aspirante scrittore che cerca “la strada per raggiungere fama e fortuna”. Dopo le comiche disavventure narrate nel primo volume, compresa una gaffe che gli ha inimicato un potente agente letterario, ora Fante si è trasferito a Columbus, Ohio. Qui la sua vita continua tra squallide stanze d’albergo, crisi di ispirazione, cronica mancanza di soldi e giornate passate nei bar a chiacchierare con altri perdenti come lui, aspettando l’idea geniale che darà vita al nuovo grande romanzo americano. In questo secondo volume Fante ce la mette tutta per pubblicare la sua prima rivista autoprodotta, partecipa a conferenze e reading e riappare nella sua vita la scrittrice Audrey Catron, stella nascente del romanzo Usa… Ma per Fante il problema è sempre lo stesso: la sua sconsolante mancanza di talento.

Noah Van Sciver continua la sua brillante satira dell’ambiente letterario e i suoi ritratti a fumetti di ordinarie vite minime americane. Fante Bukowski è un personaggio indimenticabile, comico eppure venato di malinconia, insopportabile ma terribilmente umano, a cui è impossibile non affezionarsi. Nei suoi sogni di gloria, nelle sue gaffe e aspirazioni frustrate tutti ci possiamo in qualche misura riconoscere.