Ha inaugurato a Roma lo scorso 7 ottobre la mostra Mangasia: Wonderlands of Asian Comics, curata dal critico ed studioso britannico Paul Gravett, insieme a un team di oltre venti esperti. Mangasia si terrà fino al 28 gennaio 2018 presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma.

Abbiamo visitato la mostra e vi mostriamo alcune fotografie realizzate dalla nostra collaboratrice Mara Famularo.

Mangasia: Wonderlands of Asian Comics esplorera il mondo del fumetto asiatico, attraverso opere provenienti da Giappone, Corea del Nord, Corea del Sud, India, Cina, Taiwan, Hong Kong, Indonesia, Malesia, Filippine e Singapore, nonché dalle scene emergenti come quelle di Buthan, Cambogia, Timor Est, Mongolia e Vietnam. Percorsi tematici mettono a confronto la varietà di folklore, Storia e sperimentazione di tutta la regione. La mostra dà spazio ai precursori dei fumetti riconducibili alla tradizione asiatica delle arti visive “narrative” e al loro impatto che supera i confini della carta stampata per vivere sotto forma di prodotti animati e live-action per cinema e televisione, musica, video game, moda e arte contemporanea.

Sul tema Gravett ha realizzato un saggio dal titolo Mangasia: The Definitive Guide to Pan-asian Comic Artdi prossima pubblicazione anche in Italia per 24 Ore Cultura.