Le prime pagine di Jim Thompson: L’assassino che è in me, di Devin Faraci e Vic Malhotra, in fumetteria e libreria dal 5 ottobre 2017 per Magic Press.

 

JIM THOMPSON’S THE KILLER INSIDE ME copyright © 1952 by Jim Thompson, copyright © renewed 1980 by Alberta Thompson. © 2017 Idea and Design Works, LLC. All Rights Reserved. For the Italian edition: © 2017 Magic Press Edizioni srl. All Rights Reserved.

 

Dal comunicato stampa dell’editore:

Pubblicato originariamente nel 1952, L’assassino che è in me, è il romanzo che ha consacrato Jim Thompson come uno dei più grandi scrittori di noir di tutti i tempi. In questo adattamento a fumetti verranno rievocati gli abissi in cui è sprofondata la mente dell’apparentemente placido sceriffo Lou Ford, vice-sceriffo di una piccola città del Texas. Il peggio che si possa dire di lui è che sia compassato e un po’ noioso. Eppure, la gente non sa della sua malattia, che l’ha quasi fatto beccare quando era giovane. La malattia che sta affiorando di nuovo.

Jim Thompson ci fa sbirciare nell’oscurità della mente del serial killer americano, anni prima di Charles Manson, John Wayne Gacy, e American Psycho di Brett Easton Ellis. La narrazione è impostata come una soggettiva del serial killer, tecnica che negli anni a venire ispirerà e farà la fortuna di molta letteratura e cinematografia. Della scrittura di Jim Thompson si innamorò anche il regista Stanley Kubrick, che lo volle come sceneggiatore dei suoi film Rapina a mano armata e Orizzonti di gloria.