Un estratto da Paesaggio dopo la battaglia, di Éric Lambé e Philippe de Pierpont, vincitore del Fauve d’Or 2017 assegnato dal Festival internazionale di Angoulême, in fumetteria e libreria dal 5 ottobre per Coconino Press.

Leggi la recensione del fumetto

 

 

Dal comunicato stampa dell’editore:

 

Un taxi, di notte. Dall’autoradio escono le note di Blackbird dei Beatles. Fany, giovane donna con una tragedia indicibile alle spalle, sta fuggendo dal proprio passato. La sua meta è un camping lontano dalla città, dove poche persone sono rimaste per trascorrere l’inverno nelle roulotte. Un rifugio solitario, fuori dal tempo, dove curare le ferite dell’anima e ritrovare la voglia di vivere. Immersa nel proprio dolore e nel silenzio, in un paesaggio di neve che ricopre ogni cosa, Fany incontra altri uomini e donne ai margini: Pierrot, che sogna di fare il giro del mondo, la coppia Jean e Gina, l’ex pugile Jean-Louis… A poco a poco, con l’avvicinarsi della primavera, qualche tocco di colore affiora tra il bianco e il grigio: Fanny inizia a fare i conti con il lutto e lentamente si affaccia una speranza di rinascita.

GLI AUTORI

Eric Lambé è nato ad Arlon, in Belgio, nel 1966. Disegnatore di fumetti e illustratore, ha iniziato la sua attività negli anni ’90 dando vita con Alain Corbel alle riviste d’avanguardia Moka e Pelure Amère. La sua prima collaborazione con lo sceneggiatore Philippe de Pierpont risale al 1998, con il racconto Sifr. Sono seguiti i volumi Alberto G.(2001, edizioni Le Seuil / FRMK), La Pluie (Casterman) e Un voyage (2008, Futuropolis). Lambé ha realizzato anche libri di illustrazioni come Deuxîlese e le tavole del romanzo per ragazzi Le voyage de Djuku.

Philippe de Pierpont è nato nel 1955 a Bruxelles. Dopo gli studi di storia dell’arte si è dedicato al teatro, al fumetto e al cinema. Dal 1994 a oggi ha diretto una decina di documentari, premiati in numerosi festival, sui temi dell’identità dei popoli. Nel 2009 il suo primo cortometraggio di fiction, L’héritier, è stato selezionato per il Festival di Venezia. Ha diretto due lungometraggi, Elle ne pleure pas, elle chante (2012) e Welcome home (2015), ed è al lavoro su un terzo film sull’eredità della colonizzazione belga in Africa. Come sceneggiatore di fumetti, oltre a quattro volumi con Eric Lambé, ha realizzato il graphic novel Tufo, disegnato da Stefano Ricci e pubblicato nel 1994 in Italia da Granata Press.