Focus Profili La bambina filosofica: anatomia di uno sfacelo in 13 tappe

La bambina filosofica: anatomia di uno sfacelo in 13 tappe

La bambina filosofica di Vanna Vinci è senza dubbio una delle strisce a fumetti – italiane – più spassose e interessanti degli ultimi dieci anni. Nata sulle pagine di “Linus”, conta un gran numero di pubblicazioni monografiche (Kappa Edizioni, Rizzoli Lizard) e numerose apparizioni su periodici. Una bambina (nessuno ancora conosce il suo vero nome) a volte insopportabile, spesso maleducata, perennemente cinica. Ma dotata di una certa classe, che non la fa mai sfigurare.

A fine ottobre è uscito l’ultimo libro che raccoglie la quasi totalità delle sue strisce: “La Bambina filosofica – L’opera (quasi) omnia”. Per l’occasione abbiamo pensato di chiedere alla sua autrice quali sono stati i momenti più importanti nella vita del personaggio. Vanna Vinci ne ha selezionati tredici, e li ha anche commentati, uno ad uno. Li trovate qui.

strip1

 

Seguici sui social

54,208FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,306FollowerSegui

Ultimi articoli

topolino migliori fumetti

Sunday Page: Alessandro Bilotta sul Topolino di Floyd Gottfredson

Per la rubrica Sunday Page, questa settimana ospitiamo lo scrittore Alessandro Bilotta, che discute una tavola dal Topolino di Floyd Gottfredson.

Come nasce una illustrazione di “Blacksad”

Blacksad è una serie spagnola di stampo noir con protagonisti animali antropomorfi, creata da Juan Díaz Canales e Juanjo Guarnido.
love is war manga

Aka Akasaka ospite a Comicon 2020

Il fumettista giapponese Aka Akasaka, autore del manga Kaguya-sama – Love Is War, sarà ospite a Comicon 2020, il salone del fumetto di Napoli.