Me – I’m different!, la prima apparizione di Zio Paperone

zio paperone prima apparizione

Il 7 febbraio 1948 su Topolino formato giornale numero 677 viene pubblicata la storia Il Natale di Paperino sul Monte Orso, che presenta la prima apparizione di Zio Paperone in un fumetto Disney. Al tempo i lettori non potevano sapere che le prime parole attribuite dall’ignoto autore della storia (il grande Carl Barks che però in quegli anni non si firmava) allo zio di Paperino in realtà non furono tradotte letteralmente.

Nella storia originale Christmas on Bear Mountain, pubblicata negli Stati Uniti su Four Color Comics nel dicembre 1947, Zio Paperone affermava: “Here I sit in this big lonely dump, waiting for Christmas to pass! Bah! That silly season when everybody loves everybody else! A curse on it!”  – e nella seconda vignetta, stringendo sul mezzobusto, se ne usciva con uno scorbutico ma alquanto caratterizzante: “Me—I’m different! Everybody hates me, and I hate everybody!”.

Nella redazione milanese di Topolino, il direttore Mario Gentilini, coadiuvato dall’onnipresente Guido Martina, decise infatti di optare per un più rassicurante: “Eccomi qua, nella mia comoda dimora, aspettando che mi venga qualche buona idea in mente”. – “Tutti spendono, tutti si divertono, vanno in campagna…quanti soldi sprecati…”. Quello che però accomuna sia i lettori italiani che quelli statunitensi è il fatto che da quel momento, per tutti, grazie alla prima apparizione di Zio Paperone l’universo fumettistico disneyano non è mai più stato lo stesso.

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.