Focus Profili Luke Pearson, l'alfiere del nuovo fumetto indipendente britannico

Luke Pearson, l’alfiere del nuovo fumetto indipendente britannico

Dopo avervi offerto un anteprima delle tavole iniziali del suo Hilda e il troll, vi presentiamo brevemente l’autore. Perché Luke Pearson (nato nel 1987), per quanto ancora poco noto in Italia, è tra i giovani fumettisti che più si stanno distinguendo nella scena angolofona degli anni Duemila, e sta rapidamente diventando una figura di riferimento per la più giovane generazione di autori al confine tra la scena alternativa e un modo ‘pop’ di intendere il fumetto.

Hilda-and-the-Troll-368x500

Pearson, infatti, è l’autore di punta della casa editrice Nobrow, l’etichetta britannica con sede nell’est londinese – il luogo della vita notturna e delle sottoculture più recenti – ovvero della casa editrice che in pochi anni è riuscita a rinnovare la scena fumettistica in un paese dalla tradizione ricca ma ormai stanca, con grandi firme affermate ma in una fase ormai lontana dalle spinte più innovative (Morrison e Millar su tutti), e una produzione mainstream tendenzialmente (e da tempo) succube del mercato statunitense.

Autori Nobrow come Luke Pearson, Kyle Platz, Jack Teagle, Rob Hunter e diversi altri giovani nomi, negli ultimi anni hanno contribuito più di altri a ritrovare un clima di “coolness” per il fumetto – come già ai tempi della generazione delle riviste Revolver o Escape – portandolo all’attenzione sia degli ambienti underground che della stampa culturale.

Pearson inizia la sua carriera pubblicando storie brevi in piccole autoproduzioni, nel 2010, oltre che sulle pagine della rivista antologica Nobrow dell’omonima etichetta. Nel 2010 attira l’attenzione di un pubblico maggiore grazie a Hildafolk, il primo volume del ciclo dedicato alla piccola Hilda, che ad oggi ha raggiunto i tre volumi pubblicati (Hildafolk, Hilda and the Midnight Giant e Hilda and the Bird Parade), e vanta già sia edizioni cartonate che ristampe dalle caratteristiche più economiche. Il ciclo di Hilda è un  fantasy per lettori di ogni età, dove le atmosfere sono costantemente candide e spensierate e il livello di cuteness sempre molto alto.

HILDA E IL TROLL5

Pearson è abilissimo nel miscelare influenze dei cartoon e del fumetto del passato con l’esempio dei migliori autori indipendenti americani odierni. Nonostante i temi e i toni – anche grafici – della saga che lo ha reso noto, Pearson non è un autore impegnato solo e soltanto nella fiction per ragazzi: egli stesso lo ha messo subito in chiaro, quando nel 2011, subito dopo la pubblicazione del primo volume di Hilda, pubblicò un racconto introspettivo particolarmente emozionante ed amaro, Everything We Miss.

In quest’ultimo fumetto, Pearson indaga le complessità – tutte molto attuali – di un rapporto amoroso in crisi, soffermandosi sulle casualità che governano la vita quotidiana. Nelle quaranta pagine in cui domina un lisergico color arancio, si avverte il timbro nostalgico e crudo tipico del fumettista norvegese Jason, unito alla pulizia e alla schiettezza grafica tipica degli americani Jordan Crane, Sammy Harkham o Kevin Huizenga.

Arrivando a oggi, Pearson ha proseguito la realizzazione di brevi contributi per vari editori indipendenti. Il suo racconto più recente, The Boy Who Drew Cats, originariamente pubblicato sulle pagine dell’antologia Fairy Tale Comics: Classic Tales Told by Extraordinary Cartoonists per l’editore americano First Second, ha fatto rapidamente il giro di internet, suscitando una rapida eco tra i suoi lettori appassionati (o nuovi).

Si tratta dell’adattamento di una favola giapponese il cui protagonista, un piccolo monaco, non fa altro che disegnare gatti, anziché dedicarsi alla meditazione. I gattini, l’ossessione stracult di internet! E Pearson, in pagine perfettamente in linea con lo stile adottato in Hilda, oltre a strizzare l’occhio al lettore con la moda/ossessione odierna del gattino, sembra quasi scherzare su se stesso e sulla sua incredibile capacità produrre racconti e illustrazioni di estrema ‘carineria’, dall’appeal infallibile.

Il 23 gennaio uscirà per Bao Publishing il primo volume delle avventure di Hilda, Hildafolk. Trovate la nostra anteprima qui.

HILDA E IL TROLL12

Seguici sui social

53,444FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,979FollowerSegui

Ultimi articoli

snapshots marvel

“Snapshots”, la serie a fumetti che rivisita la storia Marvel

Marvel Comics ha annunciato Snapshots, serie curata da Kurt Busiek, che rivisiterà alcune delle tappe fondamentali dei fumetti della casa editrice.
thanos snap

“Joker” e “Thanos” tra le parole più cercate su Google nel 2019 dagli italiani

Tra i trend di Google del 2019 sono entrate anche due parole note ai fan dei fumetti, "Joker" e "Thanos", grazie ai film di cui sono stati protagonisti.
magnus satanik natale

Sunday Page: Roberto Baldazzini Satanik e Prince Valiant

Per la rubrica Sunday Page, questa settimana ospitiamo Roberto Baldazzini, che discute tavole da Satanik e Prince Valiant.