Algeria: in carcere per una vignetta (mai pubblicata)

Djamel Ghanem è un fumettista algerino. In questo momento, si trova in carcere e rischia 18 mesi di detenzione a causa di una vignetta (ancora inedita) critica nei confronti del presidente algerino Abdelaziz Bouteflika. Il suo disegno è stato ritenuto offensivo da parte delle autorità e il procuratore distrettuale di Orano, la seconda città più grande in Algeria, ha chiesto al vignettista di ammettere l’intenzione di insultare il presidente.

Ghanem ha categoricamente negato tale intenzione. In realtà, Bouteflika non compare neanche nella vignetta, che ritrae due cittadini algerini intenti a discutere la volontà del presidente di essere eletto per il quarto mandato, dopo ben quindici anni di potere incontrastato. Un caso che dà il segno del grado di libertà d’espressione vigente in Algeria.

Esiste una pagina di supporto a Ghanem su facebook, che ne chiede l’immediata liberazione e molti appelli stanno tutt’ora circolando in rete.

files
Djamel Ghanem – foto web