News Un'eroina mediorientale per la Marvel

Un’eroina mediorientale per la Marvel

C’è stato lo Spider-Man di colore – dopo tutta una tradizione di sporadici eroi minori afroamericani, primo su tutti Falcon – ma una supereroina di origini mediorientali nell’America del post 11 settembre è tutta un’altra questione. Sarà la nuova Ms. Marvel: la Casa delle Idee la introduce questo mese sul nuovo primo numero dell’omonima testata.

Kamala Khan è statunitense di origini pakistane e nel reboot della serie succede alla bionda e prorompente Carol Danvers. Al contrario, Kamala è una teenager comune che si veste in modo ordinario ed abita in luoghi per niente cool (il bistrattato e industriale New Jersey) insieme ai genitori e a un fratello maggiore tradizionalista.

A lavorare alla serie sono impegnati ai testi Willow Wilson e alle matite Adrain Alphona. Da notare che l’editor curatore della testata che ha contribuito alla creazione del personaggio, Sana Amanat, è di origini mediorientali come Khan. Un notevole lancio da parte della Marvel, sia nell’immediata prospettiva di proporre una mossa inattesa e “fare notizia”, che nella più lungimirante intenzione di svecchiare un parco personaggi da rendere più vicini al lettore giovane.

muslim-ms-marvel
La famiglia di Kamala Khan – Marvel Comics/Associated Press

Seguici sui social

54,309FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,364FollowerSegui

Ultimi articoli

cassidy fumetto bonelli

Bonelli rilancia Cassidy con nuove storie a fumetti

A partire da marzo, Sergio Bonelli Editore pubblicherà nuove storie di Cassidy, il personaggio creato nel 2010 da Pasquale Ruju.
freakangels crunchyroll

“FreakAngels” di Warren Ellis diventa una serie animata per Crunchyroll

"FreakAngels", il webcomics di Warren Ellis e Paul Duffield, è stato adattato in una serie animata dal servizio di streaming Crunhyroll.

Bob Iger non è più l’amministratore delegato di Disney

A sorpresa, Bob Iger si è dimesso dal ruolo di amministratore delegato di Disney, con effetto immediato, e ha nominato il proprio successore.