Rubriche Balloonology I'm a poor lonesome cowboy

I’m a poor lonesome cowboy

lucky lukeCampo lungo. Silhouette di un cowboy e del suo cavallo in cammino nella prateria verso il tramonto. Il cavaliere canta una straziante canzone: “I’m a poor lonesome cowboy and a long way from home…”. Il suo nome è Lucky Luke. L’uscita di scena al tramonto è un’invenzione di Morris, creatore di Lucky Luke, ma è lo sceneggiatore René Goscinny a renderla la chiusura di tutte le avventure (a partire dall’albo “Rotaie sulla prateria”). La canzone diventa così una delle caratteristiche principali del personaggio, e come tale trasformata in un tormentone comico da Goscinny e dagli sceneggiatori che seguiranno.

“Sono curioso di sapere come finirà la faccenda.” si domanda Lucky Luke nella storia “Il ranch maledetto”. E il cavallo Jolly Jumper: “Come al solito, con una buona vecchia canzone e il sole al tramonto…”. Della canzone sono esistiti soltanto i primi due versi fino al 1971, quando uscì nelle sale il film d’animazione “Lucky Luke” (ribattezzato in seguito “Daisy Town”). I produttori non potevano farsi scappare l’occasione di mettere finalmente in musica il tema, musicato dal jazzista Claude Bolling con i versi di Jack Fishman, e cantanto da Pat Woods. Ovviamente accompagna i titoli di coda.

Seguici sui social

49,536FansMi piace
1,504FollowerSegui
2,645FollowerSegui
17,668FollowerSegui

Ultimi articoli

È morto il fumettista Alberico Motta

È morto oggi all’età di 81 anni Alberico Motta, storico autore umoristico italiano, noto soprattutto per la sua collaborazione con l’editore Bianconi.
murale andre pazienza

Una petizione per rendere accessibile il murale di Andrea Pazienza

È in corso una iniziativa per chiedere che il murale di Andrea Pazienza "Lotta di guerrieri e animali" venga reso accessibile al pubblico.

Tom King lascerà Batman prima del previsto

Lo sceneggiatore Tom King lascerà la testata di Batman entro la fine dell'anno, ben prima di concludere il ciclo di storie che aveva in mente.