Ripensare Popeye per gli anni 2000. Il design di Jacob Covey

Negli ultimi anni Fantagraphics Books, editore storico di Robert Crumb, Daniel Clowes e dei fratelli Hernandez, ha puntato più sulla ristampa dei grandi classici che sulla produzione di opere inedite, valorizzando molto l’aspetto grafico delle edizioni. Oggi più che mai i suoi volumi si differenziano dagli altri per cura e qualità editoriale. Non a caso il design del più grosso successo commerciale recente dell’editore – The Complete Peanuts – è stato affidato al fumettista Seth, il cui talento – e gusto retrò –  è ben noto.

Svariati sono i recuperi storici che la casa editrice ha cominciato: i paperi di Carl Barks, i topi di Gottfredson, Captain Easy di Roy Crane, Pogo di Walt Kelly, Nancy di Bushmiller e Prince Valiant di Hal Foster – solo per citarne alcuni. Ma uno dei progetti di ristampa più importanti – e già portati a termine – è Popeye. Sei volumi che raccolgono tutte le strisce giornaliere e le tavole domenicali di Braccio di Ferro, scritte e disegnate dal suo creatore, Segar.

Un progetto ambizioso per il quale l’editore si è affidato all’art director Jacob Covey, già designer di altri suoi titoli. Il lavoro di Covey rimane ancora oggi – l’ultimo volume di Popeye è uscito nel 2012 – una delle migliori confezioni Fantagraphics.

covey_popeye

Recentemente Covey è stato intervistato sul suo lavoro di designer e in particolare proprio sulla ristampa del fumetto di Segar: “Avevo l’opinione comune che Popeye fosse solo un ripetitivo cartone animato di uno che mangia spinaci e combatte per l’amore di una ragazza magrissima. Dopo aver letto il primo anno di strisce, Popeye è diventato uno dei miei personaggi favoriti. È davvero una striscia geniale. Selvaggia, divertente e totalmente persa in un’avventura esistenziale.”

“Ho avuto carta bianca” – continua Covey – “L’interesse di Fantagraphics è preservare quello che ritengono importante […] il design di questi libri ha sicuramente lo scopo di rendere chiaro il contesto originario della striscia esprimendone la sua importanza al pubblico moderno”.

VAI ALLA GALLERY

In Italia l’edizione Fantagraphics è stata riproposta alla fine degli anni 2000 da Planeta DeAgostini, che però ha pubblicato solo i primi due volumi.

popeye-covey

Leggi anche: Popeye, da comparsa a tre volte protagonista