News Bill Watterson, il papà di Calvin & Hobbes, torna a disegnare un...

Bill Watterson, il papà di Calvin & Hobbes, torna a disegnare un fumetto

Alla fine del 1995, Bill Watterson mise fine alla sua carriera di fumettista disegnando quella che sarebbe stata l’ultima striscia di Calvin & Hobbes. In seguito si ritirò a vita privata e si dedicò a dipingere paesaggi. La sua popolarità – e quella della striscia – non smise mai di crescere. Per alcuni Watterson è l’unico vero erede di Charles Schulz e in tanti – appassionati e critici – ritengono Calvin & Hobbes uno dei fumetti più belli e importanti di sempre.

bill_watterson

Mentre gli anni passavano in molti hanno aspettato invano il ritorno della striscia. Watterson nel frattempo era diventato il Salinger del fumetto: sono rarissime, infatti, le interviste che ha rilasciato; nessuna apparizione pubblica; nessuna foto recente. Milioni di fan in tutto il mondo continuarono a sognare il ritorno dell’autore al tavolo da disegno. Nel frattempo, il Time lo includeva nella lista della celebrità più riservate, fra Syd Barret e Thomas Pynchon.

Alla fine qualcosa è successo: nell’ultimo anno Watterson ha rilasciato una breve intervista e ha dato il benestare per una mostra retrospettiva sulla sua carriera. Un evento che non accadeva da oltre dieci anni. Come se non bastasse, ha ripreso la matita in mano per disegnare la locandina di Stripped, un documentario sullo stato delle strisce e dei suoi autori. Ora, da mercoledì scorso, è tornato finalmente anche al fumetto, disegnando alcune vignette della striscia Pearls Before Swine di Stephan Pastis.

Leggi anche: Bill Watterson ai tempi del college

PASTIStopper

«Tanti anni fa, quando Stephan ironizzava sul suo disegno comparandolo alla mia striscia, ho pensato che sarebbe potuto essere divertente fare il “ghost” sul suo fumetto» racconta Watterson al Washington Post. «Era solo un’idea stupida, e io non conoscevo Stephan, quindi non è mai successo».

I due autori, però, hanno avuto modo di conoscersi a inizio anno e hanno pensato di fare qualcosa assieme per aiutare il collega Richard Thompson, creatore di Cul de Sac, affetto da una grave forma di Parkinson. Le strisce di Pearls Before Swine realizzate dai due saranno messe all’asta nella speranza di raccogliere fondi per le cure di Thompson.

«Stephan è stato molto generoso a lasciarmi mettere le mani sulla sua creazione, e ancora di più a voler donare gli originali» ha spiegato Watterson al Washington Post, aggiungendo: «nella speranza che l’asta abbia successo».

Mi aspettavo di scherzare un po’ con i suoi personaggi mentre facevano le loro solite cose, ma Stephan ha continuato a creare situazioni che hanno richiesto disegni impegnativi…così ho dovuto lavorare duro, molto più di quello che immaginavo! Mi sono divertito molto.»

Di seguito le strisce realizzate finora da Pastis e Watterson.

CARTOONISTday3

CARTOONISTday4

pb_c140606

PASTISlast

Seguici sui social

53,272FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,956FollowerSegui

Ultimi articoli

federico memola fumetti

È morto Federico Memola, creatore di “Jonathan Steele”

Il fumettista italiano Federico Memola, noto per aver creato Jonathan Steele per Sergio Bonelli Editore, è morto la mattina di domenica 8 dicembre.
diario stefi grazia nidasio

Sunday Page: Sualzo sul “Diario della Stefi” di Grazia Nidasio

Per la rubrica Sunday Page, questa settimana ospitiamo Sualzo che discute una tavola dal "Diario della Stefi" di Grazia Nidasio.

Il teaser della seconda stagione di “The Boys”

Amazon Prime Video ha diffuso il primo teaser della seconda stagione di "The Boys", la serie televisiva ispirata al fumetto omonimo di Ennis e Robertson.