News I disegnatori al festival MI AMI, e i tre poster di Alessandro...

I disegnatori al festival MI AMI, e i tre poster di Alessandro Baronciani

MI AMI è un festival di musica indipendente che si tiene a Milano da ormai dieci anni. Una tre giorni di musica live che, con l’area MI FAI, ha da sempre dato ampio spazio al fumetto e all’illustrazione, con particolare attenzione alle autoproduzioni.

La nuova edizione, che si tiene da venerdì 6 a domenica 8 giugno, oltre alla partecipazioni di numerose band, accoglierà numerosi fumettisti e illustratori: Gianluca Folì, Jacopo Rosati, Virginia Mori, Anna Deflorian, Roberta Zeta, Roberto La Forgia, Alessandro Baronciani, Davide Toffolo, Francesca Capellini e Marco Mazzoni.

Sarà inoltre ospite il collettivo Mammaiauto (con Claudia “Nuke” Razzoli e Francesco Guarnaccia), e verrà realizzato un diario della manifestazione, ad opera di Lucia Whena Biagi (qui la nostra anteprima del suo recente Japanize Me). Un ruolo speciale, infine, è quello riservato a Davide Toffolo, ideatore del MI FAI, che realizzerà il ritratto di dieci partecipanti, rigorosamente estratti a sorte.

Trovate qui il programma completo del MI FAI. E di seguito, le immagini realizzate per il manifesto del festival (in realtà, ben tre versioni) da Alessandro Baronciani.

wallpaper2014_1

wallpaper2014_2

wallpaper2014_3

Seguici sui social

52,866FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,864FollowerSegui

Ultimi articoli

Leiji Matsumoto lucca comics 2018

Leiji Matsumoto ricoverato in ospedale a Torino, è in rianimazione

Leiji Matsumoto, noto per essere il creatore di Capitan Harlock, è stato ricoverato per un malore all'ospedale Molinette di Torino.
takei they called us enemy

I 5 migliori fumetti del 2019 secondo Publishers Weekly

Publishers Weekly ha stilato sul sito online la propria lista dei 5 migliori fumetti distribuiti negli Stati Uniti nel 2019.

I fumettisti italiani disegnano i cartoni animati del passato

Alcuni autori italiani di fumetto hanno partecipato a un progetto intitolato "This is Not Bim Bum Bam" che omaggia popolari cartoni animati del passato.