Mondi POP Cinema Il futuro cinematografico dei supereroi DC Comics

Il futuro cinematografico dei supereroi DC Comics

La giornalista di Hollywood Nikki Finke ha lanciato un gossip relativo alle intenzioni di DC Comics e Warner Bros. di creare un filone cinematografico, legato all’universo narrativo di Superman e Batman, che possa in qualche modo ricalcare il successo di The Avengers, con i suoi numerosi spin-off. Se ne parla da tempo, anche da prima dell’annuncio ufficiale di Batman vs Superman (che arriverà nelle sale di tutto il mondo nel maggio 2016), ma ora la giornalista afferma di aver ricevuto una soffiata sul programma dei film successivi, che verrà svelato al prossimo Comic-Con di San Diego e che trovate nel dettaglio dopo l’immagine.

Batman-Superman-movie-logo

Maggio 2016 – Batman v Superman

Luglio 2016 – Shazam

Natale 2016 – Sandman

Maggio 2017 – Justice League

Luglio 2017 – Wonder Woman

Natale 2017 – Team-up tra Flash e Lanterna Verde

Maggio 2018 – L’Uomo d’Acciaio 2

L’intenzione dei produttori sarebbe quella di creare un universo coeso, con scambi di personaggi tra un film e l’altro e la presentazione di personaggi che potrebbero in futuro diventare protagonisti di operazioni personali. Tra i possibili cameo, la giornalista fa già i nomi di Cyborg e Aquaman. La Finke sottolinea inoltre come, a indossare il costume di Lanterna Verde, non sarà più Ryan Reynolds, che aveva interpretato Hal Jordan nel film del 2011.

Seguici sui social

53,878FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,179FollowerSegui

Ultimi articoli

La storia dei tre Adolf ai giorni nostri

I tre Adolf, uno dei capolavori di Osamu Tezuka, racconta l'orrore del nazismo e della Seconda guerra mondiale mettendo a confornto tre personaggi.

Il trailer della serie “Ghost in The Shell: SAC_2045” di Netflix

Netflix ha diffuso il trailer di Ghost in The Shell: SAC_2045, la nuova serie animata basata sul manga Ghost in the Shell di Masamune Shirow.
raymond pettibon

Raymond Pettibon, tra arte e fumetto

Dalle fanzine punk alle pareti del MoMA, come Raymond Pettibon ha conquistato l'arte contemporanea passando attraverso il fumetto.