12 anni senza Crepax

Oggi, nel 2003, ci lasciava Guido Crepax, uno dei fumettisti italiani più importanti di sempre. Reso famoso dal personaggio femminile di Valentina, a cui negli anni dedica decine di storie, Crepax ha contribuito fortemente a far conoscere il fumetto italiano (ed europeo) al mondo intero. Ricordato dai più per il suo immaginario erotico, Crepax è stato in realtà un autore eclettico interessato a raccontare l’onirico e l’inconscio. Attratto dagli oggetti, collezionista e, fra le altre cose, creatore di modellini, ha avuto una carriera variegata: dall’architettura alla pubblicità, dalle copertine degli LP a quelle delle riviste e, infine, al fumetto. Ma chi era, in fondo, Guido Crepax? Forse, per capirlo, bisogna farselo spiegare direttamente da lui. Per questo ripeschiamo un documentario del 1977, dove la voce narrante di Oreste del Buono racconta e fa raccontare Crepax da se stesso:

https://www.youtube.com/watch?v=GvnJxvJVbao