News Anteprime I 100 anni dei Vendicatori, celebrati in anticipo da James Stokoe

I 100 anni dei Vendicatori, celebrati in anticipo da James Stokoe [anteprima]

Marvel Comics, portandosi avanti con i tempi e noncurante della scaramanzia, si appresta a pubblicare negli Stati Uniti una serie di albi speciali per celebrare il 100esimo anniversario della nascita del proprio universo narrativo con 50 anni d’anticipo. Era il 1961 quando Stan Lee e Jack Kirby mandarono in orbita i Fantastici Quattro, piantando il seme di tutto quello che sarebbe stato scritto e disegnato in seguito. Oggi la Marvel prova a immaginarsi quell’universo catapulto direttamente nel 2061. Il primo di questi albi sarà dedicato agli Avengers e verrà pubblicato questo mese.

Comic Book Resources, una delle riviste online più attente ai supereroi americani, ha mostrato un’anteprima delle prime pagine di 100th Anniversary Avengers:

Ai testi e ai disegni della storia c’è il giovane autore James Stokoe – classe 1985 – che da anni esprime il proprio talento su serie personali come Orc Stain (Image Comics) e Wonton Soup (Oni Press). Le sue tavole dettagliatissime e suggestive mostrano chiare influenze sia del tratto arabeggiante di Paul Pope che della maniacale linea chiara di Geof Darrow.

Il suo approccio alla storia è inoltre ambizioso: in un futuro dove l’America è dispersa nella Zona Negativa, la torre Stark è un essere senziente, i membri degli Avengers sono Doctor Strange, Rogue e Beta Ray Bill. Il nemico che dovranno affrontare è l’Uomo Talpa, personaggio storico dell’Universo Marvel nonché il primissimo nemico dei Fantastici Quattro, scelto per la sua divertente compagine di servitori.

Originale la scelta di un cast non tradizionale per i Vendicatori. «Per fare una storia ambientata nel futuro, avevo bisogno di personaggi principali che potessero vivere per sempre. Quindi li ho scelti e ho creato per loro tre versioni diverse che ne giustificassero l’immortalità.» Spiega l’autore al magazine online Comics Alliance. «Rogue ha assimilato i poteri di Wolverine, il Dottor Strange si è reincarnato tredici volte, e Beta Ray Bill è un cyborg spaziale dalla faccia cavallina – il che, nella mia mente, lo rende immortale.»

Una rilettura dell’universo Marvel che merita attenzione per la creatività e la capacità di un artista del tutto esterno agli eroi della Casa delle Idee, lasciato agire – per quanto possibile – con piena autonomia.

Seguici sui social

54,321FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,362FollowerSegui

Ultimi articoli

Sara Pichelli premiata con il Romics d’Oro

La fumettista Sara Pichelli sarà insignita del Romics d’Oro alla XXVII edizione di Romics, in programma a Roma dal 2 al 5 aprile 2020.
fumo di china febbraio 2020

Cosa c’è su “Fumo di China” di febbraio 2020

Cosa contiene il numero 295 della rivista di critica e approfondimento sul fumetto Fumo di China in edicola a febbraio 2020.

Joe Hisaishi in concerto a Londra con le musiche dei film dello Studio Ghibli

Il compositore giapponese Joe Hisaishi dirigerà a Londra un concerto dedicato alle musiche dei film di Hayao Miyazaki di cui è autore.