I webcomics horror di Emily Carroll

Emily Carroll è una fumettista e illustratrice canadese che, dopo diverse storie a fumetti pubblicate online, arriva per la prima volta su carta con Through the Woods, un’antologia di oltre 200 pagine che contiene sei racconti.

emily carroll

Emily Carroll è fautrice di un horror raffinato, gotico e poetico. Seguendo per certi versi un percorso già intrapreso dalla sua contemporanea Lilli Carré, l’autrice unisce a soluzioni tipiche del fumetto altre chiaramente ispirate al racconto illustrato per ragazzi, creando nei suoi racconti scenari particolarmente avvolgenti e suggestivi.

In una recente intervista rilasciata al blog Comics & Cola, la Carroll spiega così il proprio rapporto con la realizzazione di storie ideate per la pubblicazione online:

«Penso al webcomic soprattutto come un modo per canalizzare energie negative. Il webcomic più recente che ho realizzato, The Hole the Fox Did Make, è salvato suo mio computer in una cartella chiamata “Calm Comics” perché potrei fare una nuova striscia di quella storia ogni volta che sono stressata. Prendo sul serio i miei webcomic tanto quanto il mio materiale stampato, ma i primi non hanno scadenze particolari se non quelle che mi scelgo io da sola, non ho obblighi con nessuno, e il mio editor è mia moglie (che lavora nella mia stessa stanza), quindi mi sento sempre libera di sperimentare nuove soluzioni.»

In questo contesto in cui la sua produzione appare totalmente libera e non soggetta a mediazioni, il genere horror acquista per l’autrice un veicolo per canalizzare ed esorcizzare le paure quotidiane: «In generale sono una persona molto nervosa, mi sento sempre come se tremassi dalla paura, e l’horror è un modo per provare paura senza sentirmi controllata dalla paura stessa, o addirittura per ridere delle mie paure (a seconda del film o della storia horror) e così contenerle».

I racconti della Carroll non hanno comunque niente a che fare col macabro e morboso horror moderno del cinema. La sua ispirazione sembra giungere più dalla tradizione orale, dalle favole e dalle leggende, unite a un affascinante immaginario oscuro derivato dalla prima letteratura gotica (Edgar Allan Poe, Bram Stoker).