Yuko Shimizu e Haruki Murakami, l’ispirazione dell’artista in un video

L’illustratrice di origini giapponesi Yuko Shimizu – nota nel mondo del fumetto per le copertine della serie DC Vertigo Unwritten – ha recentemente realizzato una illustrazione per la recensione del New York Times dedicata all’ultimo romanzo dello scrittore giapponese Haruki Murakami, intitolato L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio.

murakami_yuko shimizu

In una video intervista pubblicata dal New York Times, la Shimizu spiega la sua fascinazione per l’opera di Murakami e la genesi dell’illustrazione. «L’acqua è un’ottima metafora», dice l’illustratrice, «Può rappresentare paura, può rappresentare libertà. Inoltre con essa si possono creare forme molto interessanti». Sul proprio processo creativo, rivela di usare sempre immagini di reference e di realizzare il disegno a mano, con colorazione a photoshop.

«Cerco di lasciare un alone di mistero, di non mostrare proprio tutto. In modo che l’osservatore creai una propria storia all’interno di quella che sto mostrando io», afferma la Shimizu, in chiusura.

Pubblicato dopo il mastodontico 1Q84, che in Italia è stato pubblicato in due volumi da Einaudi nel 2011 e nel 2012, L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio racconta la vita solitaria di Tazaki Tsukuru, un giovane abbandonato dai suoi quattro apparentemente inseparabili amici. L’uomo resterà segnato dalla separazione fino ai trentasei anni, quando incontrerà Sara, una donna in grado di comprendere la sua malcelata inquietudine.

L’incolore-Tazaki-Tsukuru-e-i-suoi-anni-di-pellegrinaggio

Lo scrittore, popolarissimo anche nel nostro paese, ha ispirato anche un creativo italiano, Fabio Valesini, che ha realizzato il trailer di L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio, che vi mostriamo di seguito.