I crowdfunding (legati al fumetto) d’autunno

Sono sempre di più gli autori di fumetti che utilizzano le piattaforme di crowdfunding per lanciare i propri progetti. Si tratta indubbiamente di un vantaggio, visto che permette di sapere in anticipo con precisione qual è il bacino d’utenza di un proprio lavoro. E la sua diffusione è ormai tale che l’organizzazione di Lucca Comics & Games 2014 ha deciso di ospitare una di tali piattaforme, Eppela, per lanciare la raccolta di fondi di alcuni progetti proprio durante la manifestazione.

Intanto, abbiamo di seguito raccolto i progetti di fundraising in corso – alcuni dei quali già analizzati sulle nostre pagine – e quelli di imminente lancio.

Tamburo sotterraneo

TamburoSotterraneo

Il progetto di Michele Mordente, che vuole raccogliere una selezione dei primi lavori a fumetti di Stefano Tamburini (Ranxerox) – di cui vi abbiamo già parlato qui – è a poco più di due settimane dalla scadenza, ma ha già raggiunto e superato l’obbiettivo economico prestabilito.

Atridi Fumetti & Teatro

atridi

Atridi è un progetto di Paola Cannatella (Prospettive) che vuol trasporre a fumetti una piece teatrale della Piccola Compagnia della Magnolia di Torino, a partire da un’opera originale di Giorgia Cerruti. La raccolta fondi è ospitata da Eppela – a questo link – e scadrà il 24 ottobre.

Super Cane Magic ZERO

supercanemagic

Super Cane Magic ZERO è invece un videogioco prodotto dallo Studio Evil, un RPG sullo stile di The Legend of Zelda, sviluppato su disegni originali di Sio (Scottecs). Il crowdfunding per questo progetto sarà lanciato in occasione di Lucca Comics & Games 2014.

Prussiani Vs Alieni

prussiani

Il crowdfunding di Davide La Rosa (Paco Lanciano (e il fagiano cronauta)) e Riccardo Pieruccini, ospitato dalla piattaforma Ulule, è a poco più di 10 giorni dalla scadenza. Ne abbiamo parlato qui.

Re-Cycling Project

recyclinggame

Progetto ospitato dalla piattaforma Indiegogo, prevede la realizzazione di corti animati realizzati da 10 autori provenienti da 10 paesi diversi (per l’Italia è stata coinvolta Magda Guidi), chiamati a raccontare la storia di un oggetto che non conoscono disegnando direttamente sulla celluloide. L’ideazione di tale iniziativa è di Paola Bistrot, già collaboratrice dell’associazione Viva Comix. Il crowdfunding si chiuderà il 6 novembre, ed è possibile trovare tutte le informazioni in proposito cliccando qui.