News I libri Disney in libreria con Giunti

I libri Disney in libreria con Giunti

Dopo che circa un anno fa Panini Comics aveva annunciato di aver acquisito il ramo d’azienda dei periodici Disney in Italia, in molti si erano chiesti che fine avrebbe fatto la sezione Disney Libri, slegata dalla produzione di riviste da edicola e rimasta fuori dall’accordo con l’azienda modenese.

La risposta è arrivata ieri, con un comunicato ufficiale di Giunti, che ha annunciato di aver acquisito, a partire dal 1 ottobre 2014, il ramo d’azienda book publishing. La casa editrice fiorentina pubblicherà quindi libri cartacei e digitali con il marchio Disney Libri e quelli cartacei Marvel e Lucasfilm. Un bacino particolarmente ricco da cui pescare, che va ad aggiungersi a quello già vasto di Giunti, che da anni comprende numerose proposte per bambini e ragazzi, tramite le etichette Giunti Kids, Dami, Motta Junior e Edizioni del Borgo. L’accordo prevede anche il passaggio a Giunti dello staff di Disney Libri.

A proposito dell’accordo, Martino Montanarini, amministratore delegato di Giunti, ha dichiarato: «Siamo particolarmente soddisfatti di aver siglato questo accordo con Disney, marchio tra i più popolari in tutto il mondo. Con questa acquisizione confermiamo la capacità dell’azienda di muoversi a tutto campo attraverso importanti operazioni con i maggiori player internazionali.»

storiedisneyp

Seguici sui social

52,866FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,864FollowerSegui

Ultimi articoli

Leiji Matsumoto lucca comics 2018

Leiji Matsumoto ricoverato in ospedale a Torino, è in rianimazione

Leiji Matsumoto, noto per essere il creatore di Capitan Harlock, è stato ricoverato per un malore all'ospedale Molinette di Torino.
takei they called us enemy

I 5 migliori fumetti del 2019 secondo Publishers Weekly

Publishers Weekly ha stilato sul sito online la propria lista dei 5 migliori fumetti distribuiti negli Stati Uniti nel 2019.

I fumettisti italiani disegnano i cartoni animati del passato

Alcuni autori italiani di fumetto hanno partecipato a un progetto intitolato "This is Not Bim Bum Bam" che omaggia popolari cartoni animati del passato.