Mondi POP Televisione I fumetti nelle serie tv: cosa aspettarsi per il 2015

I fumetti nelle serie tv: cosa aspettarsi per il 2015

Questo inizio di stagione televisiva in America – e solo in parte in Italia – ha visto il successo di una prima infornata di serie televisive basate su opere a fumetti, tra il debutto col botto di The Flash, quello meno esaltante di Constantine, e il consolidamento di Arrow e, soprattutto, di The Walking Dead (come vi avevamo in parte anticipato in un precedente articolo). Ma è col 2015 che le attese verranno soddisfatte, con l’arrivo di molte nuove produzioni e col ritorno di altre affermatesi ad inizio anno.

constantine
Tra quelle che abbiamo visto finora ci sono Gotham (qui una nostra recensione), The Flash, Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D., Arrow e The Walking Dead, che viaggiano su ottimi numeri, tra i debutti da record di TWD (il debutto della quinta stagione ha segnato oltre 17 milioni di spettatori) e The Flash (record come premier più guardata del canale CW), passando per rating stabili e buoni degli altri. Solo Constantine è sembrato una vera delusione, tra atmosfere e toni che non seguono la scia dell’horror mistico e cupo della serie originale, indirizzandosi a un pubblico generico e giovane che pare non aver apprezzato la mancanza di personalità mostrata dalla produzione. La serie ha infatti davanti un futuro incerto, la NBC non ha prolungato la prima richiesta di 13 episodi per la prima stagione, lasciando per ora intendere di non aver preso una decisione certa sul rinnovo della seconda stagione.

Per quanto riguarda il 2015, invece, oltre al continuo di queste – che per ora sono appena entrate in pausa invernale – si aspetta la partenza di nuovi promettenti titoli, e la ripresa di alcuni che hanno convinto nella stagione passata. Pochi debutti in primavera, il grosso è previsto, infatti, per l’autunno 2015. Quali sono? Cerchiamo di fare ordine.

TheStrain

Marvel’s Agent Carter inizierà il 6 gennaio sul network ABC, ed è dedicata al personaggio di Peggy Carter, apparsa in Captain America; è uno dei membri fondatori dello S.H.I.E.L.D., e le due serie saranno quindi legate. A luglio, poi, riprenderà The Strain, l’epico meltin-pot horror urbano di Guillermo del Toro, che nella prima stagione ha sfoderato 13 episodi mozzafiato. Per quanto riguarda un horror che assumerà tratti più giovanili e pop, non è ancora prevista invece una data certa per l’inizio di iZombie, tratto dal fumetto DC Vertigo firmato Mike Allred e Chris Roberson, ma l’inizio è certo per il 2015.

Per quanto riguarda l’autunno 2015, l’hype maggiore ruota intorno all’invasione di titoli Marvel sul canale streaming Netflix: Daredevil, Marvel’s A.K.A. Jessica Jones, Iron Fist, Luke Cage, generano molto interesse, specie in vista della rivisitazione di Devil, che già in passato era stato protagonista di un lungometraggio di scarso successo. I protagonisti di questi quattro serial si uniranno in team-up nella miniserie Marvel’s The Defenders.

DC Comics sarà presente sugli schermi con Supergirl, per il network CBS, grazie al produttore Greg Berlanti (già responsabile dei successi Arrow e The Flash). Mentre Playstation Network produrrà – sempre per l’inverno 2015 – Powers, il noir supereroistico di Brian Micheal Bendis (vi avevamo parlato del rilancio del fumetto che avverrà a fine anno).

globalfrequency

I titoli annunciati nei mesi scorsi sono molti altri, ma ancora in stadi di produzione preliminare. Su tutti il DC Vertigo Preacher di Garth Ennis, titolo delicato da trattare a causa della sua violenza e crudezza, per il quale i fan auspicano un adattamento migliore e più fedele rispetto a quello ricevuto da Constantine. Le speranze ci sono, essendo prodotto dal canale AMC, responsabile anche di serie mature come Breaking Bad.

Sempre sul versanto DC, anche di Lucifer è stato ordinato il pilot, dalla omonima serie; e Titans, uno show sui Titani, che vedrà coinvolto anche Geoff Johns, come in diverse altre serie tv legate all’Universo DC. In lavorazione, poi, pilot per Global Frequency, l’ottima miniserie di fantascienza di Warren Ellis, che bene si potrebbe prestare ai ritmi della televisione; Cobalt, lo spin-off di The Walking Dead; Outcast (di cui vi avevamo dato un’anteprima), dal nuovissimo fumetto di Robert Kirkman; e Riverdale, incentrato sui giovani personaggi della Archie Comics.

kryptonlogo

E non è tutto. Da poco annunciati ci sono Krypton (annunciato da pochi giorni), incentrata sulla figura del nonno di Superman; un’altra serie su un personaggio DC Comics non ancora svelato; mentre, dal capiente serbatoio di promettenti serie Image, Pax Romana, dal fumetto di Jonathan Hickman, su una squadra delle forze speciali moderna in viaggio nell’antica Roma per prevenire la Terza Guerra Mondiale; e Five Ghosts, da Fabian Gray, pubblicato in Italia da Cosmo Edizioni (qui un’anteprima del fumetto).

Per i palati più fini? Una segnalazione meno pop e più d’autore. È da poco iniziata, prodotta e distribuita da Amazon, la seconda stagione di Alpha House, il serial creato e scritto da Garry Trudeau, il padre della longeva striscia Doonesbury. La serie è incentrata su un bislacco gruppo di senatori del congresso americano, ha come protagonista John Goodman, un cameo di Bill Murray, ma soprattutto delle battute sofisticate, acute e divertenti.

Seguici sui social

53,878FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,175FollowerSegui

Ultimi articoli

La storia dei tre Adolf ai giorni nostri

I tre Adolf, uno dei capolavori di Osamu Tezuka, racconta l'orrore del nazismo e della Seconda guerra mondiale mettendo a confornto tre personaggi.

Il trailer della serie “Ghost in The Shell: SAC_2045” di Netflix

Netflix ha diffuso il trailer di Ghost in The Shell: SAC_2045, la nuova serie animata basata sul manga Ghost in the Shell di Masamune Shirow.
raymond pettibon

Raymond Pettibon, tra arte e fumetto

Dalle fanzine punk alle pareti del MoMA, come Raymond Pettibon ha conquistato l'arte contemporanea passando attraverso il fumetto.