Rubriche Lo scaffale di... Lo scaffale di Francesco Guarnaccia

Lo scaffale di Francesco Guarnaccia

Per la nostra rubrica Lo scaffale di…, abbiamo chiesto a Francesco Guarnaccia (del collettivo Mammaiuto e autore di From Here to Eternity, la cui edizione cartacea è stata presentata alla recente Lucca Comics) di raccontarci le sue letture più recenti.

fbp1

FBP – Federal Bureau of Physics vol. 1, di Simon Oliver e Robbi Rodriguez (Vertigo/Lion Comics, 2014)

Questo è uno di quei casi in cui giudico un libro dalla copertina. E decido di prenderlo. Strani ammennicoli tecnologici e un rosa tamarro che fa male ai bulbi oculari. A casa lo apro, e il volume non tradisce le aspettative. Disegni fighissimi e colori stilosi. La storia sembra uno strano mix di Fringe, Hellboy, Atomic Robo e i Ghostbusters. In alcuni luoghi si verificano misteriose alterazioni della realtà: dilatazioni temporali, inversioni di gravità eccetera. Un ente governativo è incaricato di risolverli. Delle specie di “pompieri della fisica” che si giostrano fra emergenze, intrighi politici e storie personali. Aspetto il secondo volume fortissimo.

perkeros

Perkeros, di  J. P. Ahonen e K. P. Alare (Panini Comics, 2014)

Se Scott Pilgrim fosse nato in Finlandia avrebbe sicuramente suonato nei Perkeros, sfigatissima band metallara con un orso come battarista e un vecchio hippie bassista e un kebabbaro cantante. Ma Scott Pilgrim è canadese, e quindi alla chitarra e nel ruolo di protagonista troviamo Akseli, perfezionista musicale e pessimo fidanzato. Un realismo magico dal sapore molto nordico, in cui la routine viene sconvolta da presenze malvagie, come ad esempio gli hipster. Disegni molto dinamici e godibili, ma un po’ già visti. La colorazione, invece, una bomba.

businessman

Adventures of a Japanese Business Man, di José Domingo (Nobrow Press, 2013)

Che cosa unica nel suo genere è questa. Partiamo dal formato, uno dei cartonati più grandi, ciccioni e pesanti che vi capiterà di tenere in mano. Una bella copertina, un retro ancora più bello. In questo libro le parole si spendono solo per le introduzioni, le postfazioni e le onomatopee. Tutto il resto è una griglia immutabile, 4 eleganti vignette per pagina, telecamera fissa e al centro quasi sempre lui: il nostro anonimo uomo d’affari giapponese. Un piano sequenza ininterrotto, delle regole rigidissime che l’autore si dà per avere la possibilità di raccontare TUTTO. Il viaggio del povero businessman orientale è un’enciclopedia di sfighe, situazioni e citazioni. Un vero e proprio coloratissimo trip dove è divertente vedere cosa succede al protagonista, ma è ancora più bello distogliere lo sguardo dal centro della vigetta e scoprire le mille altre cose che succedono sullo sfondo.

xstatix1

X-Statix Collection vol. 1, di Peter Milligan e Mike Allred (Marvel Comics/Panini Comics, 2012)

Prima di parlare di questi volumi devo premettere che sono un totale estraneo in casa Marvel: non sono mai riuscito ad appassionarmi ad una saga tradizionale. Tranne che a questa. Ma c’è anche da dire che questa, probabilmente, non è una saga tradizionale. Un Mike Allred ai disegni, che tanto sappiamo già che fa le cose super, e un Peter Milligan alla scrittura, che invece sorprende sbattendo in faccia un supergruppo di mutanti corrotto e molto “umano”. Da grandi poteri non derivano grandi responsabilità ma grandi bigliettoni, e un sacco di morti!

bcomics

B comics – Fucilate a strisce, di Aa.Vv. (a cura di Maurizio Ceccato, IFIX, 2014)

Uno degli antologici che più mi hanno colpito a Lucca Comics, nel padiglione Self Area. Un libro gigante, anzi no, un pacchetto di Marlboro gigante, e pieno di fumetti giganti. Stampato da Dio e ad un prezzo da battaglia. Dentro c’è della roba che se utilizzo di nuovo la parola “gigante” mi denunciano, ma andrebbe proprio usata. C’è Matteo Berton, che voleva fare solo un fumetto e invece ha fatto 16 pagine di illustrazioni sequenziali e noi lo ringraziamo tanto; c’è Ale Martoz che fa i fumetti al laser e finisci di leggerli che hai la faccia bruciata e noi lo ringraziamo tanto; c’è Simone Angelini che fa una storia di fantascienza che più che strizzare l’occhiolino alle storie di Bonvi e Cavazzano e Douglas Adams, ci ha proprio dei rapporti sessuali, e noi lo ringraziamo tanto. E ci sono tutti gli altri, che non mi ricordo come si chiamano ma indovinate un po’…? Si, ringrazio tanto anche loro. (Qui un’anteprima del volume)

Seguici sui social

53,413FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,978FollowerSegui

Ultimi articoli

snapshots marvel

“Snapshots”, la serie a fumetti che rivisita la storia Marvel

Marvel Comics ha annunciato Snapshots, serie curata da Kurt Busiek, che rivisiterà alcune delle tappe fondamentali dei fumetti della casa editrice.
thanos snap

“Joker” e “Thanos” tra le parole più cercate su Google nel 2019 dagli italiani

Tra i trend di Google del 2019 sono entrate anche due parole note ai fan dei fumetti, "Joker" e "Thanos", grazie ai film di cui sono stati protagonisti.
magnus satanik natale

Sunday Page: Roberto Baldazzini Satanik e Prince Valiant

Per la rubrica Sunday Page, questa settimana ospitiamo Roberto Baldazzini, che discute tavole da Satanik e Prince Valiant.