I 10 momenti chiave della Marvel nel 2014

In un anno pieno di controversie, polemiche, morti e ritorni, Marvel ha saputo diversificare i propri prodotti fumettistici e ampliare il proprio universo cinematografico, con un’occhio per la progettualità a lungo termine. Il sito specializzato IGN ha stilato una lista dei dieci migliori momenti dell’editore americano nel 2014.

1. Il debutto della nuova Ms. Marvel

comics-ms-marvel-1

Per anni Carol Danvers ha vestito i panni dell’eroina nota come Ms. Marvel, ma quando è stata promossa al grado di Capitano, qualcuno ha dovuto colmare il vuoto. Ci ha pensato Kamala Khan, un’adolescente pachistana che è diventata il primo supereroe musulmano. Una mossa rischiosa che sembra aver ripagato, complice il fascino del personaggio e il suo conflitto interno che l’ha resa lo Spider-Man del nuovo millennio.

2. Gli eroi Marvel sbarcano su Disney Infinity

marveldisneyinfinity

Essendo Marvel di proprietà Disney, esperimenti crossmediali del genere sono e saranno sempre più all’ordine del giorno. Ecco allora che sulla piattaforma Disney Infinity – un videogame open world – da quest’anno si possono usare anche gli eroi Marvel. Il giocatore può scegliere tra pesi massimi come Thor, Hulk, Capitan America, Iron Man e combattere cattivi come Ronan l’Accusatore, Loki e Goblin.

3. Il ritorno di Secret Wars

secretwars

C’è poco da fare, l’annuncio che ha destabilizzato i fan quest’estate è stato quello del nuovo crossover Secret Wars, in cui lo scrittore Jonathan Hickman promette botte da orbi sul terreno di scontro chiamato Battleworld tra i più disparati universi di casa Marvel.

4. Spider… Gwen?

spidergwen

Se c’è una cosa che riesce bene agli scrittori dell’Uomo Ragno sono gli spin-off accidentali. Anni fa era toccato a Spider-Girl, what if nato senza trope pretese e in seguito diventato una delle più longeve testate ragnesche; adesso tocca a Spider-Gwen, versione alternativa del personaggio che dopo aver ammaliato i fan ha ottenuto una serie tutta sua.

5. Thor donna

thor donna

Dopo essere stato un dio, un uomo comune e una rana, ora Thor è diventato pure una donna. E dopo essere stato un cubetto di ghiaccio, Capitan America è di colore. «Non possiamo ignorare lo zeitgeist» hanno tuonato i vertici Marvel, e così, nel tentativo di attirare nuove fette di pubblico inesplorato, hanno cambiato un po’ di carte in tavolo, col risultato di far parlare di sé sui principale network statunitensi e facendo schizzare il primo numero della nuova serie di Thor al terzo posto nella classifica dei fumetti più venduti di ottobre (con circa 150.000 unità vendute).

6. La fase 3 dell’Universo Cinematografico Marvel

B1DeU3FCIAAUtQE

Nei prossimi anni al cinema vedremo un bel po’ di progetti targati Marvel, tra cui Pantera Nera e il Dottor Strange. Ma anche i Guardiani della Galassia 2, gli Inumani, gli Avengers… Insomma, una pletora di film che manderanno in brodo di giuggiole ogni nerd degno di tale nomea.

7. I Guardiani della Galassia stravincono

guardiani1

Un film con dei personaggi di serie z non avrà mai successo, dicevano. Sono troppo strani e bizzarri e fuori dai canoni, dicevano. E invece i Guardiani della Galassia si è dimostrato uno dei più grandi successi della stagione, complice la mano leggera del regista James Gunn. Dallo Star-Lord interpretato da Chriss Pratt al carismatico Rocket Raccoon, passando per il monosillabico Groot, questo gruppo di Avengers sbandati ha colpito fan e critica.

8. Più fumetti di Star Wars per tutti

starwarsrossfb

Con l’hype alle stelle per prossimo capitolo della saga cinematografica diretto da J.J. Abrams, Marvel sta per rilanciare in pompa magna i fumetti di Star Wars, affidando testi e disegni ad alcuni dei suoi migliori autori. Fra questi Jason Aaron, Mark Waid, Terry e Rachel Dodson. Le vendite sono previste da record.

9. Addio Wolverine

deathwolverine

Che vi piaccia o non vi piaccia, la (ennesima) morte di un personaggio amato, Wolverine in questo caso, è sempre un evento che fa parlare di sè. Charles Soule e Steve McNiven hanno però dimostrato che, al di là del meccanismo narrative un po’ trito e ritrito, ciò che conta è saper raccontare una buona storia. E la storia intimista degli ultimi giorni di Wolverine lo è.

10. La Spider-Woman di Milo Manara

manaraspiderwoman

Le polemiche sulla variant cover di Milo Manara per Spider-Woman.