Una data per Jerusalem di Alan Moore, il romanzo da 1 milione di parole

È notizia di oggi che l’atteso prossimo romanzo (non a fumetti) di Alan Moore, intitolato Jerusalem, sarà pubblicato in Gran Bretagna da Knockabout nell’autunno 2016. Bisognerà aspettare ancora diversi mesi quindi per poter leggere la nuova opera dello scrittore brittannico, iniziata ormai da diverso tempo – nel 2006, per la precisione – e divenuta famosa perché sembrava potesse contare più di un milione di parole (per fare un confronto, l’intera trilogia del Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien ne conta meno della metà). Quest’ultimo dato è poi stato smentito dallo stesso Moore, che ha parlato comunque di una cifra notevole, circa 600.000 parole.

Leggi anche: Alan Moore riflette sull’attentato di Charlie Hebdo e si scaglia contro le religioni

moorefb

Il romanzo sarà pubblicato negli Stati Uniti da Liveright Publishing, mentre l’edizione italiana è stata annunciata a ottobre 2014 da Rizzoli Lizard, che però indicava già – con uno slancio di eccessivo ottimismo, a quanto pare – il 2015 come data di uscita.